QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Ricerca applicata in Trentino, approvato l’accordo con l’E-Pharma

giovedì, 17 ottobre 2013

Trento – Su proposta dell’assessore all’industria, artigianato, commercio e cooperazione, la Giunta provinciale ha approvato l’accordo negoziale che il 10 ottobre scorso era stato sottoscritto da Provincia, rappresentanti sindacali dei lavoratori e l’azienda E-Pharma Trento S.p.a. L’accordo riguarda un progetto di ricerca che consiste in uno “studio chimico – farmaceutico e di biodisponibilità di formulazioni farmaceutiche originali e innovative in forma solida da assumere per via orale destinate all’assorbimento gastro – intestinale e sub – linguale”. La spesa prevista dal progetto è di 6.078.304 euro; è stata ammessa ad agevolazione per 4.526.716,30 euro, con un contributo 2.171.675,39 euro.E-Pharma Trento

E’ la legge provinciale sugli incentivi alle imprese (n. 6/1999) a prevedere che possano essere agevolate le spese per la realizzazione di interventi di ricerca applicata. Per il finanziamento di queste iniziative si passa da un accordo negoziale che vede il coinvolgimento dell’azienda e delle rappresentanze sindacali. Gli accordi devono poi essere approvati dalla Giunta provinciale. Si tratta di una procedura innovativa che vuole coniugare, da una parte, lo stimolo alle aziende ad investire in attività innovative con il massimo delle ricadute per il tessuto occupazionale e, dall’altra, la condivisione dei progetti da parte dei lavoratori. Gli accordi negoziali sono, è stato evidenziato, una risposta “di sistema” alla congiuntura economica.

Quello con la E-PHARMA è il diciottesimo accordo negoziale firmato in Trentino. Il loro numero è destinato ad aumentare visto che proprio oggi è prevista la firma di altri due accordi.

Con la firma dell’accordo l’azienda si è impegnata a raggiungere presso l’unità operativa di Trento entro il termine di conclusione della ricerca, previsto per il 2016, un livello occupazionale pari a 163 unità lavorative annue e a mantenere questo livello fino a tutto il 2020.

L’accordo vincola quindi l’azienda a passare da 160 (di cui 5 a tempo determinato che diventeranno a tempo indeterminato) a 163 dipendenti in tre anni. La E – PHARMA si è impegnata anche a versare in Trentino le imposte, comprese le addizionali regionali e comunali sulle retribuzioni dei dipendenti, ad utilizzare i risultati di ricerca e/o d’invenzione tecnologica nell’unità operativa trentina, a non cedere a terzi in via definitiva i diritti esclusivi sui risultati della ricerca e delle invenzioni tecnologiche per i quali le agevolazioni sono state concesse, per un periodo di 5 anni dalla conclusione del progetto. Entro un anno l’azienda, il sindacato e la Provincia si incontreranno per una verifica sullo stato di avanzamento del progetto e del piano industriale ed occupazionale


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136