QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Rassegna zootecnica e fiera agricola di Darfo Boario, l’evento il 7 e 8 aprile

giovedì, 6 aprile 2017

Darfo Boario Terme – Più di 40 allevatori e 400 capi di bestiame attendono i visitatori per il tradizionale appuntamento camuno con la zootecnia. Il 7 e 8 aprile è in programma la Rassegna Zootecnica, Equiraduno e Fiera agricola: come dire, il mondo dell’agricoltura a 360°. Tra le più attese del settore e certamente la più apprezzata in Valle Camonica, anche l’edizione 2017 si presenta agli appassionati con entusiasmo e vivacità.mucche alpeggio

“Siamo felici di ospitare e di aver contribuito alla realizzazione di questa manifestazione – afferma Osvaldo Benedetti, assessore all’Agricoltura della città di Darfo Boario Terme -. Nelle sue precedenti edizioni, l’affluenza di pubblico e il sorriso dei bambini vicini agli animali (questi ultimi, curati e vezzeggiati come star) hanno confermato che questa rassegna incontra il favore e il sostegno di molte famiglie e visitatori, oltre che quello degli esperti del settore agro-pastorale”.

Notevole lo sforzo dell’organizzazione affidata ai volontari dell’ADA (Associazione Darfense Agricoltori) che soddisferanno i desideri del pubblico di entrare in contatto con gli operatori che vivono quotidianamente il territorio per apprezzarne i prodotti genuini e le produzioni legate alla tradizione.

“Oltre alla esposizione degli animali, nella mattinata di sabato sarà possibile assistere ad attività proprie della nostra tradizione camuna: dalla tosatura delle pecore alla produzione della cagliata, alla ferratura dei cavalli – continua l’Assessore Benedetti -. Attività, queste, che solleticano sempre la curiosità e che sono elevato momento formativo per le nuove generazioni che vedono il prodotto, ma non ne riconoscono i processi”.

Ad attendere il pubblico oltre 150 caprini provenienti da 11 aziende agricole, circa 70 ovini di 8 diverse stalle e un centinaio di bovini accompagnati dai loro 12 allevatori.

“La presenza così numerosa di aziende agricole e bestiame ci riempie di soddisfazione e appaga degli sforzi organizzativi – dichiara il Presidente dell’ADA, Domenico Foppoli -. Doveroso il nostro più vivo ringraziamento al Comune -senza il quale non potremmo organizzare questo evento- agli sponsor, agli espositori che continuano a credere in questa manifestazione e a tutti i volontari per il loro prezioso e insostituibile contributo”. Ad affiancare i produttori di latte e formaggi, anche una decina di allevamenti di equini.

“Cavalli e asini avranno un posto di prim’ordine nella rassegna – continua Foppoli -. Infatti, a domenica mattina, a partire dalle 11, una sessantina di cavalli e cavalieri sfileranno per le vie cittadine e attraverseranno Boario, Darfo e, via Montecchio torneranno all’area espositiva. Inoltre, alcuni allevatori di asini si presteranno al “battesimo della sella” di grandi e piccini”.

Tra le novità del 2017 anche l’incontro degli espositori con le scolaresche. Infatti, nella mattinata di sabato una quarantina tra alunni e insegnanti della scuola elementare di Angone assisteranno alla tosatura straordinaria delle pecore e attenderanno i genitori presso la Rassegna per una “merenda genuina” a base di formaggella e spongade offerte dall’Associazione.

“Un incontro e uno scambio tra generazioni che entra nel vivo della tradizione – conclude l’assessore Benedetti -. Un contesto in cui la professionalità anima il folklore, in cui i cibi genuini si incontrano con il divertimento per una grande festa dedicata alla terra e alla natura. Siamo,quindi, onorati e lieti di contribuire a dare corpo ad un evento che affonda le radici nel passato ma che diventa esperienza per il presente”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136