QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Questura di Trento: presentati i tre nuovi funzionari della Polizia

venerdì, 12 gennaio 2018

Trento – Presentati oggi al Commissario del Governo i tre nuovi funzionari della Polizia di Stato assegnati alla Questura di Trento. Si tratta del Commissario Capo Valentina Scognamillo, 29 anni, del Commissario Capo Matteo De Bonis, di 29 anni e del Commissario Capo Lucio Valerio Barbagallo, di 28 anni. Tutti provenienti da Roma.

polizia trentoI funzionari, assegnati in servizio, dopo essersi laureati in Giurisprudenza ed aver superato il concorso per Commissario nel 2015, hanno frequentato il 106° corso di formazione biennale presso la Scuola Superiore di Polizia a Roma, al termine del quale hanno conseguito un Master di II Livello in Scienze della Sicurezza presso l’Università “La Sapienza” di Roma e sono quindi stati assegnati in servizio presso la Questura della Provincia Autonoma di Trento.

La dottoressa Valentina Scognamillo sarà il nuovo dirigente dell’Ufficio Immigrazione, che gestisce una consistente realtà locale connessa con l’accoglienza e la gestione degli stranieri. Il dottor Matteo De Bonis, che ha assunto l’incarico di dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, si occuperà del controllo del territorio, con particolare attenzione all’attività di prevenzione e repressione dei reati e in special modo di quelli definiti “predatori”.  Il dottor Lucio Valerio Barbagallo, in veste di vice dirigente DIGOS si occuperà delle tematiche inerenti l’ordine pubblico e delle forme di devianza sociale.

I tre giovani commissari capo, vanno a completare l’organico in seno alla Questura, a seguito anche del trasferimento del dott. Alessandro Sestito presso la Direzione Centrale Polizia di Prevenzione e il dottor Antonio Concas presso la Questura di Crotone, si sono da subito dimostrati carichi di entusiasmo e desiderosi di contribuire a mantenere efficace l’attività della Polizia di Stato nella città di Trento, avendo espresso la richiesta di essere qui assegnati a fine corso.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136