QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Qualità della vita: Trento e Bolzano nella top ten. In riva all’Adige si vive di più e meglio

lunedì, 1 dicembre 2014

Trento – In  Trentino si vive bene, anzi la qualità di vita è ottima. Questo secondo la classifica stilata dal quotidiano economico “Il Sole 24 ore”, giunta alla 25^edizione, che colloca Trento al secondo posto e Bolzano decima nella classifica generale. Rispetto a un anno fa sia Trento che Bolzano perdono posizioni (Trento aveva lo scettro di migliore provincia italiana e Bolzano era seconda), ma il livello qualitativo è tuttora elevato. Tra le province che hanno avuto un avanzata si segnala Brescia con ben 27 posizioni recuperate e oggi al 26° posto nella classifica, Vicenza con 7 posizioni recuperate. Invece Sondrio perde terreno.

L’ANALISIgolf sarnonico trentino dolomiti

Trento e Bolzano hanno delle caratteristiche uniche: sono all’avanguardia per scelta ecologica, studio e acquisto di beni durevoli. La provincia di Trento conta un dato su tutti: la longevità. Nella classifica generale Trento è stata superata da Ravenna. Tra i servizi e temi presi in considerazione c’è il tenore di vita, gli affari, il lavoro, l’ambiente, la sanità, la popolazione, l’ordine pubblico e il tempo libero. Tra i valori presi in esame spicca il valore prodotto e la ricchezza: Trento si classifica al 15° posto con 27.633 euro di valore aggiunto pro capite (1° posto per Milano con 43.160 euro), seguita da Bolzano con 34.444, mentre Brescia è 27^ con 26.179mila euro. Il secondo elemento preso in esame è la ricchezza: e Trento si ferma al 42° posto con un patrimonio medio delle famiglie di 392.314 euro, Bolzano è 9^ con 447.625  euro, Brescia 17^ con 434.971 euro e Sondrio è in testa con 505.730 euro.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136