QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Protezione Civile: esercitazione nella galleria di Tierno a Mori

lunedì, 16 novembre 2015

Mori – Esercitazione di Soccorso nella galleria di Tierno a Mori (Trento). Utile test che ha permesso di saggiare la capacità di risposta del personale impegnato. Si è svolta una esercitazione nella galleria di Tierno di Mori, che è stata chiusa al traffico, con deviazione dello stesso nell’abitato di Mori. E’ stato simulato un incidente in galleria che necessitava dell’intervento contemporaneo dei vigili del fuoco e del personale sanitario del 118.Manovra Galleria Mori 01

L’esercitazione è stata organizzata dalla Scuola provinciale Antincendi, in collaborazione con il Corpo Permanente dei Vigili del Fuoco di Trento, i Vigili del Fuoco volontari di Mori, l’Unione di Distretto della Vallagarina, il 118 e il Servizio Gestione strade della Provincia autonoma di Trento. Si è trattato di un utile test che ha permesso di saggiare la capacità di risposta del personale impegnato. In particolare si è testata la capacità di intervento nei confronti di un incidente stradale nella canna est-ovest, in direzione di Riva del Garda, con collisioni e un principio di incendio. All’esercitazione, per seguirne l’andamento, è intervenuto anche l’assessore provinciale alla Protezione civile Tiziano Mellarini.

L’ESERCITAZIONE 
Lo scenario che è stato ipotizzato era quello di un camion, con rimorchio e cisterna, che sbanda e urta la galleria. Nell’impatto la cisterna cade dal rimorchio e si rovescia su una prima auto e su una seconda auto provenienti in senso opposto e che si sono scontrate con il camion. Sul rimorchio impatta anche un pulmino proveniente dallo stesso senso di marcia del camion. Nella colonna che si forma a monte dell’incidente un’altra auto tampona quella che la precede. L’allarme viene dato da un astante alle centrali 115 e 118.

La sequenza dell’intervento è stata questa: i Vigili del fuoco, giunti sul posto, hanno bloccato e deviato il traffico, raggiunto e messo in sicurezza la scena dell’incidente. Solo a sicurezza assicurata hanno consentito l’intervento degli operatori del 118.

E’ stata simulata la situazione che si sarebbe verificata in un giorno feriale in orario diurno. La scelta di effettuare la simulazione in orario notturno è stata fatta per arrecare il minimo disagio possibile al traffico stradale. L’obbiettivo era quello di verificare le modalità di intervento delle forze coinvolte in presenza di uno scenario per gran parte ignoto Manovra Galleria Mori 30ai partecipanti. In particolare si voleva migliorare il livello delle comunicazioni tra gli operatori dei diversi corpi impegnati, vigili del fuoco e sanitari, e tra gli stessi e le rispettive centrali operative. Nell’esercitazione sono stati impegnati 20 Vigili del fuoco permanenti, 40 Vigili del fuoco volontari, 23 operatori sanitari, circa 50 simulatori tra vigili del Fuoco e appartenenti alla Croce Rossa Italiana, circa 70 tra operatori di protezione civile e vigili del fuoco.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136