QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Programma ASTAT fino al 2018: famiglia, gioco e dipendenze

martedì, 12 gennaio 2016

Bolzano – Famiglia, giovani, dipendenze, indicatori strutturali economici e del territorio: saranno questi i temi centrali del programma di rilevazioni statistiche elaborato dall’Istituto provinciale di statistica ASTAT per il periodo 2016-2018. Il documento è stato approvato oggi dalla Giunta provinciale altoatesina.

Da oltre 35 anni, ormai, l’Istituto provinciale di statistica ASTAT elaborata studi e analisi su una ampia varietà di temi attinenti alla realtà locale. “Le rilevazioni statistiche – sottolinea l’assessora Waltraud Deeg – non solo rappresentano una questione di interesse pubblico, ma svolgono un ruolo fondamentale nella nostra società in quanto costituiscono le basi di un efficiente processo decisionale e democratico”. Oggi (12 gennaio), la Giunta provinciale ha approvato il programma triennale di attività dell’ASTAT per il periodo 2016-2018: a fianco delle tradizionali analisi su popolazione, sanità, economia, sociale e ambiente, i temi centrali e prioritari saranno la famiglia, con un ampio studio in programma per l’anno in corso, i giovani, le dipendenze e gli indicatori strutturali economici e territoriali.

“Nella nostra attività – spiega la direttrice dell’ASTAT Johanna Plasinger – ci orientiamo sempre di più verso dati che consentano una comparazione territoriale e temporale. Intendiamo appoggiarci sempre di più alle banche dati, ma per le indagini demoscopiche c’è comunque bisogno di interpellare direttamente i cittadini”. Il tutto, però, in un’ottica di efficienza, semplicità e risparmio di risorse. “Ottimizzeremo ulteriormente l’utilizzo delle tecnologie digitali – conclude la Plasinger – e verrà garantito ai cittadini un più facile accesso alle informazioni statistiche dettagliate”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136