QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Prevenzione incendi, il Governo ha azzerato i fondi. Bordonali: “In Lombardia è a rischio il servizio”

sabato, 19 novembre 2016

Milano – “Il Governo Renzi ha azzerato anche il fondo per le Regioni a statuto ordinario (Legge 353 del 2000 ndr.) che regola la prevenzione e la lotta contro gli incendi.

bordonali-accordo-incendi

Chiediamo di ripristinare le risorse destinate a questo comparto. Sarebbe assurdo rischiare di compromettere l’efficienza e la tempestività di intervento dei gruppi di antincendio boschivo”. Lo ha detto l’assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione della Regione Lombardia, Simona Bordonali che, questa mattina a Villanuova di Albenga (Savona) ha sottoscritto con i colleghi di Liguria e Piemonte un accordo fra le tre Regioni in materia di antincendio boschivo (Nella foto l’assessore lombarda Simona Bordonali e i colleghi di Liguria e Piemonte).

MESSO IN RETE SISTEMI EFFICIENTI
“E’ la formalizzazione di un percorso che e’ già concreto e condiviso nei fatti. Lombardia, Liguria e Piemonte – ha continuato – hanno sistemi efficienti e metterli in rete e’ fondamentale. Questo accordo è un modo per rispondere con i fatti ai tagli che il governo ha riservato alle regioni in materia di protezione civile. Abbiamo voluto ufficializzare un legame operativo già efficace. Lo scorso maggio abbiamo organizzato una esercitazione interregionale che e’ servita a potenziare la collaborazione tra i rispettivi sistemi”.

I CONTENUTI DELL’ACCORDO
Il Protocollo d’intesa, di durata quinquennale, prevede infatti:

A) INTERVENTI IN EMERGENZA SU TUTTO IL TERRITORIO REGIONALE:
azioni non pianificabili preventivamente in quanto vengono attuate in quelle situazioni eccezionali e di emergenza durante le quali le normali strutture antincendio delle singole Regioni risultano insufficienti a fronteggiare eventi complessi;

B) INTERVENTI A CAVALLO DEI CONFINI AMMINISTRATIVI REGIONALI:
prevedono il coordinamento delle attività antincendio boschivo che si verificano nelle aree prossime ai confini regionali, in termini di allertamento delle squadre del volontariato Aib (Anti incendio boschivo) dei territori confinanti, nonché l’impiego delle stesse squadre del volontariato Aib e dei mezzi aerei
regionali;

C) ATTIVITA’ PROGRAMMATE:
comprendono attività di gemellaggio, formazione/addestramento ed esercitazioni, da concordare di volta in volta, secondo le necessita’ delle singole Regioni per verificare la compatibilità di mezzi e attrezzature dei tre sistemi regionali Aib.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136