QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Presidente della Repubblica/1 Il senatore Panizza: “Sosterremo un nome autorevole a livello internazionale”

martedì, 27 gennaio 2015

Roma – “Sosterremo un nome autorevole, non solo in Italia ma anche all’estero, con statura e esperienza politica – dunque non un tecnico – tali da svolgere una funzione delicatissima, capace di parlare al Paese e attento e sensibile alle istanze delle autonomie speciali e delle minoranze linguistiche” Lo ha dichiarato la delegazione autonomista al termine delle consultazioni con il Presidente del Consiglio Matteo Renzi per indicare i candidati alla presidenza della Repubblica.

Hanno fatto parte della delegazione il senatore Karl Zeller (Südtiroler Volkspartei), Presidente al Senato del Gruppo per le Autonomie PSI MAIE, il senatore Vittorio Fravezzi (Unione per il Trentino), Vicepresidente Vicario del gruppo, il senatore Albert Lanièce (Union Valdotaine), Vicepresidente Vicario del gruppo, il senatore Franco Panizza, segretario politico del Partito autonomista trentino tirolese e membro del gruppo e l’onorevole Daniel Alfreider (Südtiroler Volkspartei), capogruppo alla Camera per le Minoranze Linguistiche.

L’INCONTRO

Nel colloquio con Renzi il Presidente è stato affiancato dai vicesegretari del PD Lorenzo Guerini e Debora Serracchiani, dai capigruppo Roberto Speranza e Luigi Zanda e dal Presidente Matteo Orfini. «La proposta del candidato spetta ovviamente al Partito Democratico (460 grandi elettori), ma auspichiamo che sia un nome condiviso nel modo più ampio possibile e dunque votabile anche dalla opposizione».

Il gruppo Per le Autonomie, composto tra l’altro da varie forze politiche autonomiste del Trentino Alto Adige/S üdtirol, della Valle d’Aosta e del Friuli Venezia Giulia, è un gruppo piccolo ma coeso e contando anche i grandi elettori delle nostre regioni saremo circa una ventina di parlamentari che voteranno per eleggere il nuovo Presidente della Repubblica. Tratteggiando il profilo del nuovo capo dello Stato, la delegazione guarderebbe con favore nomi come Sergio Mattarella, Anna Finocchiaro e Graziano Delrio.

«Abbiamo condiviso i criteri necessari (candidato con alto profilo istituzionale, etc.) per gestire le complessit à delle dinamiche parlamentari con l’aggiunta dei grandi elettori».

La delegazione autonomista ha colto anche questa occasione per chiedere a Renzi di essere coinvolti nella scelta del successore al Ministero per gli Affari Regionali. «Questo dicastero, per evidenti motivi, è molto importante per noi. Non ci interessano poltrone, ma un coinvolgimento nella scelta del prossimo Ministro».


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136