QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Polizia di Stato: a Trento sono arrivati due nuovi funzionari

giovedì, 14 gennaio 2016

Trento – Sono stati presentati al Commissario del Governo i due nuovi funzionari della Polizia di Stato assegnati alla questura di Trento. Si tratta del Commissario Capo, Antonio Concas, 34 anni, originario di Napoli, e del Commissario Capo Alessandro Sestito, 28 anni proveniente da Catanzaro. Entrambi i funzionari, qui assegnati in servizio, dopo essersi laureati in Giurisprudenza ed aver superato il concorso per Commissario nel 2013, hanno frequentato il 104° corso di formazione biennale presso la Scuola Superiore di Polizia a Roma, al termine del quale hanno conseguito un Master di II Livello in Scienze della Sicurezza presso l’Università “La Sapienza” di Roma.

Antonio Concas ha assunto l’incarico di dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, si occuperà del controllo del territorio, con particolare attenzione all’attività di prevenzione e repressione dei reati e in special modo di quelli definiti “predatori”, mentre Alessandro Sestito sarà il nuovo dirigente dell’Ufficio Immigrazione, che gestisce una consistente realtà locale connessa con l’accoglienza e la gestione degli stranieri.

funzioinari trento questura 1

I due giovani commissari capo vanno a completare l’organico in seno alla Questura, carichi di entusiasmo e desiderosi di contribuire a mantenere efficace l’attività della Polizia di Stato nella città di Trento, avendo espresso la richiesta di essere qui assegnati a fine corso (Nella foto da sinistra il questore di Trento Massimo D’Ambrosio, i nuovi funzionari Antonio Concas e Alessandro Sestito, e il Commissario del Governo, Francesco Squarcina) .


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136