QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Pisogne, l’abbraccio di fedeli e autorità al nuovo parroco don Lucio

sabato, 14 ottobre 2017

Pisogne – Grande festa a Pisogne dove nel pomeriggio ha fatto ingresso don Lucio Cedri, nuovo parroco dell’Unità Pastorale dell’Alto Sebino bresciano: il sacerdote è stato accolto da fedeli, gruppi, associazioni e autorità, in primis il sindaco di Pisogne (Brescia), Diego Invernici, oltre ad amministratori dell’Alto Sebino e della Valle Camonica.

don Lucio e il sindaco Pisogne

Don Lucio Cedri succede allo storico parroco don Ermanno Turla e seguirà, oltre a Pisogne, Gratacasolo, Grignaghe, Pontasio, Sonvico e Toline.

Don Lucio Cedri (nella foto con il sindaco e sotto durante la celebrazione), 60 anni, originario di Ceto, dopo l’ordinazione sacerdotale ha svolto il ministero come curato di Costa Volpino (1983-1993), parroco di Garda, Rino e Sonico (1993-2000), fidei donum in Burundi (2000-2014), curato di Erbusco Santa Maria (2014-2015); dal 2015 vicario parrocchiale di S. Giovanni Evangelista e Santi Faustino e Giovita in Brescia.don Lucio Cedri

Nel pomeriggio – dopo l’accoglienza da parte dei sacerdoti e dei membri del consiglio pastorale – è arrivato in piazza mercato a Pisogne, dove c’è stato l’abbraccio di fedeli, rappresentanti delle associazioni e amministratori comunali.

Quindi la Messa di insediamento nella chiesa parrocchiale e in serata il concerto di benvenuto.

Domani ci sarà la visita e celebrazioni nelle frazioni di Pisogne.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136