QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Piano territoriale d’area Franciacorta approvato in Lombardia: novità e Comuni coinvolti

venerdì, 16 giugno 2017

Franciacorta – “E’ una grande soddisfazione aver visto il Piano territoriale regionali d’area Franciacorta approvato all’unanimita’ dalla Commissione Territorio e Infrastrutture del Consiglio regionale.

Assessore Viviana BeccalossiUn fatto raro, con tutte le forze politiche presenti ‘dare l’ok’ a un provvedimento, che mi rende doppiamente orgogliosa, perche’ testimonia la bonta’ del lavoro svolto in questi anni da tutti coloro che credono a questo progetto, fortemente voluto dal mio assessorato”.

Lo dichiara l’assessore regionale al Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Citta’ metropolitana Viviana Beccalossi, commentando gli esiti della votazione riguardante il Piano territoriale d’area Franciacorta, ieri approvato all’unanimita’ dalla Commissione V del Consiglio regionale lombardo.

STRUMENTO DI PIANIFICAZIONE – “Si tratta – commenta Viviana Beccalossi – del penultimo atto di questo iter. Mi sto personalmente attivando perche’ il passaggio finale in Consiglio regionale sia calendarizzato prima della pausa estiva. Con l’ok definitivo, la Franciacorta potra’ finalmente disporre di uno strumento di pianificazione moderno per valorizzare e promuovere al meglio la qualita’ del territorio, il modo di vivere dei suoi abitanti e un brand tipico conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo”.

COMUNI COINVOLTI – I Comuni coinvolti dal Piano territoriale d’area della Franciacorta sono 22: Adro, Capriolo, Cazzago San Martino, Cellatica, Cologne, Coccaglio, Corte Franca, Erbusco, Gussago, Iseo, Monticelli Brusati, Ome, Paderno Franciacorta, Paratico, Passirano, Provaglio d’Iseo, Rodengo Saiano, Rovato, Castegnato, Ospitaletto, Palazzolo sull’Oglio, Sulzano.

PRINCIPALI NOVITA’ – “Tra le novita’ piu’ importanti introdotte dal Piano, la prima sperimentazione della legge sulla riduzione del consumo di suolo, le linee guida per migliorare l’inserimento paesaggistico degli interventi edilizi, anche nelle aree tutelate dalla Soprintendenza, la proposta di un regolamento edilizio unico per i Comuni dell’area e uno schema di mobilita’ sostenibile integrato. Elementi innovativi, le cui potenzialita’ derivano da un impegnativo e convincente lavoro di squadra che ha coinvolto tutte le amministrazioni locali interessate e la Provincia. Una modalita’ innovativa di progettazione di area vasta, precedentemente sperimentata con gli altri piani d’area, e qui sviluppata nella stadio piu’ avanzato”.

FRANCIACORTA INVESTE SUL FUTURO – “Senza dimenticare – conclude Viviana Beccalossi – che il Ptra Franciacorta servira’ per ‘fare squadra’ in modo da rafforzare le iniziative a vantaggio del turismo, valorizzare le produzioni agroalimentari di qualita’ a partire dalle bollicine. Con questo Piano, insomma, la Franciacorta investe sul suo futuro”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136