Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Piano ittico regionale, supporto alle richieste dei pescatori bresciani

venerdì, 9 novembre 2018

Darfo – “Regione Lombardia ha messo a bilancio 73mila euro per l’incarico di studio e redazione dei documenti di pianificazione del nuovo Piano ittico regionale. Il punto di partenza per poter andare incontro alle esigenze espresse dai nostri pescatori, che chiedono di poter aumentare la quantità di alborella prelevabile in alcuni corsi d’acqua”.

Così Federica Epis, Consigliere regionale della Lega, prima firmataria di un’interrogazione in Consiglio regionale, per chiedere alla Giunta supporto alle richieste dei pescatori bresciani.

“Dall’Assessore abbiamo avuto rassicurazioni e notizie positive – spiega Epis – che vanno incontro alle associazioni di pesca sportiva, che avevano espresso perplessità sul nuovo regolamento ittico, considerato eccessivamente restrittivo riguardo al prelievo di specie ritenute essere invece in ottimo stato di salute in determinati corsi d’acqua, ad esempio l’alborella nel fiume Oglio sub lacuale”.

“L’Assessorato ha quindi previsto i fondi per una mappatura di tutte le specie presenti in Lombardia – sottolinea l’esponente della Lega – così da aggiornare la Carta ittica e poter rispondere e procedere all’assegnazione della gestione delle acque interne alle associazioni del territorio, andando così incontro alle richieste presentate, in primis quella sulla pesca dell’alborella”.

“Inoltre – prosegue – abbiamo avuto garanzie sulla convocazione periodica della Consulta, così da poter portare avanti un costante confronto tra Regione e associazioni. Un impegno che dimostra come le esigenze dei nostri pescatori siano considerate prioritarie dalla Regione”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136