QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Permuta aree militari: incontro Provincia di Bolzano-Ministero della Difesa

venerdì, 6 maggio 2016

Bolzano – Nuovo incontro tra Provincia, Ministero della Difesa e Agenzia del Demanio per l’attuazione del programma di permuta delle aree militari.kompatscher Generale Scala

Prosegue la collaborazione tra la Provincia e l’Amministrazione dello Stato nel percorso di razionalizzazione e ristrutturazione di infrastrutture militari in Alto Adige e contestuale cessione alla Provincia di beni dismessi. A Bolzano il presidente della Provincia Arno Kompatscher ha incontrato il nuovo Direttore della Direzione dei Lavori e del Demanio del Ministero della difesa, generale di divisione Massimo Scala. L’intesa tra Difesa e Provincia, siglata nel 2007, prevede sei fasi attuative attraverso la stipula di altrettanti Accordi di programma. Ad oggi ne sono stati sottoscritti tre che prevedono la realizzazione e ristrutturazione di alcuni immobili a cura della Provincia, che come contropartita acquisirà alcuni comprensori militari non più idonei ai fini istituzionali. Il valore economico del progetto è di circa 420 milioni di euro (210 milioni per i lavori da eseguire e altrettanti per i beni militari che passano alla Provincia).kompatscher Generale Scala-3

Nel colloquio a Palazzo Widmann è stato fatto il punto sullo sviluppo delle attività contemplate nei tre accordi. I lavori procedono secondo il cronoprogramma stabilito e sono stati ripresi anche i lavori interrotti a seguito del fallimento di alcune imprese appaltatrici. Il presidente Kompatscher e il generale Scala hanno discusso del passaggio definitivo delle prime aree militari alla Provincia, che avverrà entro la fine di quest’anno, e della possibilità di anticipare provvisoriamente il passaggio di altre aree, sempre contemplate nelle intese, per soddisfare alcune esigenze della Provincia.

Si è parlato anche dei prossimi sviluppi: l’inaugurazione a inizio 2017 di alcuni cantieri in corso di esecuzione a Bressanone e Brunico, la finalizzazione di un ulteriore Accordo di programma e la possibilità di avviare studi di ricerca, in sinergia tra Ministero della Difesa, Provincia e Università, per individuare soluzioni di riqualificazione sia delle aree militari in uso sia di quelle che saranno cedute alla Provincia. Il generale Scala ha elogiato i risultati raggiunti sottolineando l’ottima sinergia che si è creata tra la Difesa, la Provincia e l’Agenzia del Demanio nell’attuazione degli Accordi. Il presidente Kompatscher ha espresso il suo ringraziamento per quanto finora raggiunto nella proficua collaborazione tra Stato e Provincia, che rende disponibili agli enti territoriali altoaresini più aree per lo sviluppo e, non ultimo, contribuisce anche alla crescita delle imprese.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136