QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Patty Pravo: esibizione da urlo al casinò di Campione, pubblico in delirio

domenica, 29 maggio 2016

Campione – Patty Pravo, pubblico in delirio al casinò di Campione. Un evento atteso che non ha deluso le aspettative, non solo di chi da sempre la segue e la adora, ma anche di chi per la prima volta ha potuto assistere a un suo coinvolgente concerto. Casinò di Campione d'Italia concerto di Patty Bravo "Eccomi Tour"Patty Pravo è sempre Patty Pravo. Sul palco del salone delle feste del casinò di Campione lo ha dimostrato ancora una volta, ieri sera con un’esibizione che ha fatto cantare la platea, soprattutto quando ha intonato i suoi grandi classici in un medley che non ha mancato di riservare qualche sorpresa. Per esempio, una versione più veloce e rock di “La bambola”.

Per l’appuntamento campionese l’artista veneziana – al secolo Nicoletta Strambelli - ha riservato un’ora abbondante di emozioni e intensità.

Casinò di Campione d'Italia concerto di Patty Bravo "Eccomi Tour"

Ha raggiunto così l’obiettivo dichiarato ai giornalisti prima del concerto: “In genere preferisco cantare negli stadi, ma il casinò è una sfida che accetto volentieri: farò “svegliare” il pubblico”. Non poteva essere altrimenti, vista la passione di sempre che ha messo nella performance canora. Dopo tutto quest’album era molto atteso dai fan. Da qui il titolo “Eccomi” che la Pravo ha spiegato così: “Non è il desiderio di essere ancora presente sulla scena musicale. Il significato del titolo dell’album e del tour sta a significare che finalmente questo album, anche se con molto ritardo, è finalmente uscito”. Un album ricco di contributi di giovani e meno giovani artisti italiani, da Emis Killa e Giuliano Sangiorgi, fino a Gianna Nannini, Tiziano Ferro e Fortunato Zampaglione.

Cantatissima dal pubblico anche la recente sanremese “Cieli immensi”. E poi “Pensiero stupendo”, “Un senso” di Vasco Rossi e “Ragazzo triste”. Insomma, non sono mancati i successoni anche se poi a chiudere il concerto è stata la canzone che chiude anche l’album: “Tutt’al più”. Il sipario si è chiuso sul palco dopo l’omaggio floreale consegnato dal vicesindaco di Campione d’Italia, Florio Bernasconi, direttamente nelle mani della grande cantante.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136