QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Patto tra Camera di Commercio di Trento e Associazione di categoria sulla mediazione immobiliare

mercoledì, 14 dicembre 2016

Trento – La Camera di Commercio di Trento, con le Associazione di categoria mediazione immobiliare. L’importanza di promuovere le regole per una corretta contrattazione sugli immobili. L’esperienza della contrattazione sugli immobili interessa molte imprese e molte famiglie che necessitano di poter contare sul buon esito di un acquisto o di una locazione, confacenti alle proprie esigenze e realizzati in base a una valutazione equa.

mercato immobiliare Valle Camonica

L’operatore che contribuisce al buon funzionamento di questo mercato è l’agente immobiliare, un mediatore professionale che, ai sensi del Codice civile, ha il compito di mettere in relazione due o più parti per la conclusione di un affare, senza essere legato ad alcuna di esse da rapporti di collaborazione, di dipendenza o di rappresentanza.
L’attività degli agenti immobiliari è regolata da precise disposizioni di legge e da principi deontologici consolidati, il cui rispetto garantisce lo svolgimento trasparente di compravendite e locazioni immobiliari corrette e di reciproca soddisfazione per le parti.

La Camera di Commercio e le Associazioni di categoria (FIAIP-Federazione italiana agenti immobiliari professionali; FIMAA-Federazione italiana mediatori agenti d’affari; ANAMA-Associazione nazionale agenti mediatori affari) forniscono assistenza a coloro che desiderano verificare la correttezza delle prerogative in possesso dei mediatori a cui affidare una contrattazione. In particolare, l’Ente camerale attesta i requisiti morali e professionali degli agenti immobiliari tramite l’iscrizione al Registro delle imprese, che ne verifica periodicamente la sussistenza. Inoltre, in collaborazione con le altre Autorità di controllo, svolge attività di contrasto dell’attività abusiva.

Recentemente è stato pubblicato un depliant divulgativo che riassume le regole base per non incorrere in spiacevoli casi di mediazione abusiva o scorretta.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136