QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Patto per la Lombardia: 47,6 milioni per interventi su strade. La ripartizione e le opere

mercoledì, 18 ottobre 2017

Milano – La Giunta regionale lombarda, su proposta dell’assessore alle Infrastrutture e Mobilita’, Alessandro Sorte, ha approvato l’elenco degli interventi di messa in sicurezza sulle strade che beneficeranno dello stanziamento di 47,6 milioni di euro a valere sul Fondo Sviluppo e Coesione, cosi’ come previsto dal ‘Patto per la Lombardia’. Clicca sulle immagini per ingrandire i dettagli.

plNEL PATTO PER LA LOMBARDIA 8 MILIARDI PER LE INFRASTRUTTURE
“Il Patto – ha ricordato l’assessore – vale quasi 11 miliardi di euro, di cui 8 destinati alle infrastrutture. Le risorse consentiranno di chiudere interventi in tutte le province su autostrade, ferrovie con la relativa messa in sicurezza dei passaggi a livello piu’ pericolosi, metropolitane e per la messa in sicurezza delle grandi opere viarie”.

SPICCANO INTERVENTI A VERDELLO E PONTE DELLA BECCA
“La delibera approvata – ha continuato l’assessore – va ad incidere proprio su queste ultime e in particolare su diverse opere attese da tempo.

pl2Penso alla variante di Verdello in provincia di Bergamo che, in questa prima fase, potra’ beneficiare di 5 milioni di euro, che diventeranno 8 con un prossimo stanziamento. Di grande importanza anche gli 800.000 euro per il documento di fattibilita’ per il Ponte della Becca in provincia di Pavia e i 3 milioni per il Ponte di Casalmaggiore (CR) chiuso al traffico dal 7 settembre e i fondi per la messa in sicurezza della Milano-Meda”.

pl3“Avevamo promesso – ha concluso l’assessore – di essere concretamente vicino a Province e Comuni che hanno lavorato per un anno al nostro fianco per individuare gli interventi prioritari. E oggi possiamo dire di aver raggiunto un traguardo molto importante”


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136