QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Patt e Ual difendono le autonomie locali e linguistiche del Trentino

venerdì, 28 marzo 2014

Trento –  Patt e Ual puntano a valorizzare l’autonomia. A seguito del rinnovo della segreteria della UAL, si è tenuto un incontro tra le delegazioni politiche di PATT e della stessa UAL.  Un incontro cordiale e proficuo, che è servito prima di tutto per ribadire la collaborazione tra le due forze autonomiste. Per il PATT hanno partecipato il Senatore e segretario politico Franco Panizza, Diego Moltrer, Presidente del Consiglio Regionale ed espressione della
minoranza mochena, Lorenzo Baratter, capogruppo in consiglio provinciale e regionale, e Graziano Lozzer, consigliere provinciale eletto nelle Valli dell’Avisio. Per la UAL hanno preso parte il Presidente Michele Anesi, l’assessore regionale Beppe Detomas e il nuovo segretario Manuel Farina. Tutti i partecipanti hanno voluto sottolineare il comune impegno nei confronti dell’autonomia, l’attenzione alle minoranze linguistiche, ribadendo nei fatti l’accordo politico siglato da tutti i partiti autonomisti storici dell’arco alpino, PATFranco Panizza 1T, UAL, Union Valdotaine, SVP e Slovenska Skupnost.

Tra i tanti temi affrontati il progetto del partito territoriale, le modalità e gli strumenti per come rendere più forte la collaborazione tra le forze che hanno come primo valore le istanze territoriali. Si è continuato discutendo di riforme istituzionali, a cominciare da quella del Titolo V assieme a un primo bilancio, dopo un anno di attività, dell’operato della delegazione autonomista in Parlamento, il PATT, attraverso i suoi rappresentanti, si è detto pronto a farsi interprete delle richieste della minoranza ladina-trentina in Parlamento.
Infine è stato affrontato il tema delle prossime elezioni europee. Il PATT ha ribadito il suo accordo con la SVP a sostegno del candidato Herbert Dorfmann. Le due delegazioni si sono salutate dandosi appuntamento per una valutazione comune, non appena sarà più chiaro il quadro relativo alle riforme istituzionali, sempre con l’obiettivo di
salvaguardare e valorizzare le autonomie e le minoranze linguistiche.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136