QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Ozono, anche a Cortina e Laives superata la soglia di attenzione. I consigli dell’esperto

martedì, 14 luglio 2015

Cortina –  Aumento della temperatura e insolazione, persiste l’aumento delle concentra­zioni di ozono anche nelle aree montane. Il Laboratorio di chimica fisica della Provincia di Bolzano ha rilevato il superamento della soglia di informazione di 180 µg/m³ in due stazioni di misura in Alto Adige: a Cortina sulla strada del vino e a Laives.

Gli sforamenti della soglia di informazione di 180 µg/m³ nella concentraOzono Bzzione di ozono sono stati rilevati a Cortina sulla strada del vino alle 19 (concentrazione oraria 190 µg/m³) e a Laives dalle 19 alle 20 (183 µg/m³).

Il Laboratorio di chimica fisica dell’Agenzia provinciale per l’ambiente osserva che le concentrazioni di ozono tipicamente sono più elevate nella conca di Bolzano fino a Merano, in Bassa Atesina, sugli altipiani (Renon, Siusi) e i pendii circostanti. Il caldo e il forte irraggiamento solare fanno aumentare la concentrazione di ozono, che invece diminuisce con la pioggia. Considerate le previsioni del tempo per oggi e per i prossimi giorni, sottolinea il direttore Luca Verdi, le concentrazioni di ozono probabilmente raggiungeranno ancora valori elevati.

A persone con problemi all’apparato respiratorio si sconsiglia di fare sforzi all’aperto nelle ore pomeridiane e nelle ore serali.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136