QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Onorificenze tirolesi: tra i 35 altoatesini premiati due piccoli eroi

martedì, 15 agosto 2017

Innsbruck – Onorificenze tirolesi, altoatesini premiati a Innsbruck. I presidenti Platter e Kompatscher hanno consegnato le onorificenze: medaglie, croci, ma anche gli attestati per azioni di salvataggio.

kompatscher - onorificenze tirolesi0

Kompatscher e Platter durante la cerimonia per la consegna delle onorificenze a Innsbruck (Foto Land Tirol/Huldschiner)

Sono 35 gli altoatesini, di età compresa fra i 53 e i 91 anni, provenienti da tutte le zone della Provincia di Bolzano e in rappresentanza dei diversi gruppi linguistici e settori, che hanno ricevuto oggi a Innsbruck le onorificenze del Tirolo.

A consegnarle i due presidenti del Land Tirolo e della Provincia di Bolzano, Günther Platter e Arno Kompatscher. 26 le persone che hanno ricevuto la medaglia al merito, 9 coloro che sono stati insigniti della croce al merito. Tra questi, per quanto riguarda il gruppo italiano, vi sono il bolzanino Elio Cirimbelli, pioniere nel settore della consulenza e della mediazione familiare, e il meranese Renato Bertuzzo, attivo da decenni nel settore pastorale e nella Caritas.

Per la prima volta in forma congiunta, inoltre, Kompatscher e Platter hanno conferito l’attestato di merito per azioni di salvataggio, che è stato assegnato a 8 altoatesini. Premiati i vigili del fuoco di Campodazzo Andreas Vescoli, Armin Vescoli e Georg Mayr: nell’estate del 2014 i tre avevano messo a repentaglio la propria incolumità per cercare di salvare il loro comandante Alexander Mayr, rimasto sommerso da una frana. Solo quando non vi era più nessuna possibilità di intervento, e il destino di Mayr era ormai segnato, Andreas Vescoli, Armin Vescoli e Georg Mayr si sono portati in una zona più sicura.

Andò invece fortunatamente a buon fine, nel giugno dell’anno scorso, l’intervento di Simon Gruber und Christoph Gurndin. Durante la preparazione dei fuochi per il sacro cuore, un gruppo di ragazzi di Redagno venne colpito da un fulmine. A seguito di ciò, Thomas Darocca cadde privo di sensi in un dirupo, ma Gruber e Gurndin, entrambi vigili del fuoco, riuscirono a rianimarlo, a portarlo in una zona più sicura e ad attendere l’arrivo dell’elicottero. Sempre durante la notte del sacro cuore del 2016, Peter Trafoier di Laces cadde su un masso bagnato e scivolò a valle per oltre 200 metri. A salvarlo, in attesa dell’arrivo dei soccorsi, ci pensò il vigile del fuoco volontario Ulrich Mair.

Gli ultimi due attestati di merito per azioni di salvataggio sono andati ai giovanissimi Julian Pernthaler (14 anni) ed Elisa Abis (13 anni) di Tiles. Il 5 ottobre 2015 andarono alla scoperta di un bunker assieme a Natalie Obexer, ma quest’ultima scivolò e dopo una caduta di 20 metri finì priva di sensi in un ruscello. Julian Pernthaler riuscì a praticare le manovre di rianimazione che aveva appreso poche settimane prima durante un corso di primo intervento, mentre Elisa Abis si occupò di chiamare i soccorsi e dirigerli verso la zona in cui si trovavano i tre ragazzi.

AUTONOME PROVINZ BOZEN – SÜDTIROL PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO – ALTO ADIGE

Medaglie al merito 2017
NOME ETÁ LUOGO MERITO
Rosa Maria Leitner Tratter 72 Prati Val di Vizze Per il coro dell’Alta Val d’Isarco
Karl Pichler 70 Prati Val di Vizze Per l’associazionismo nell’Alta Val d‘Isarco
Franz Heinisch 57 Solda Per la Croce Bianca di Solda
Manfred Horrer 54 Silandro Per la musica per strumenti a fiato e per la vita culturale di Silandro
Silvano Pergher 80 Madona di Senales Per l’impegno nell’associazionismo e nel turismo in Val Senales, esempio di
integrazione vissuta
Wilhelmina Larcher Andergassen 57 Appiano/Cornaiano Per l’Associazione Mucoviscidosi Alto Adige
Evi Seebacher Cazzanelli 56 Appiano Per lo sport a Bolzano
Walter Ceolan 67 Salorno Per la compagnia Schützen e l’associazionismo a Salorno
Klara Unterhofer Wwe. Ramoser 74 Renon/Collalbo Per l’impegno nel sociale e nelle associazioni ecclesiastiche sul Renon
Tulllio Mussner 63 Selva di Val Gardena Nell’ambito sociale e culturale di Selva
e nell’ambito naturalistico e ambientalistico
Pauli Demetz 53 Santa Cristina Val Gardena Per l‘associazione Medicus Comicus/Comedicus
Helmut Gebhard Piccolruaz 68 Ortisei Per il coro e la vita culturale della Val Gardena
Hubert Mayrl 66 Castelrotto/Siusi Per l‘alpinismo Alfred Daberto 70 Vandoies/Vandoies di Sotto
Per l‘Alpenverein Vandoies e il servizio di soccorso alpino
Peter Kofler 70 Valdaora Per l’impegno nella parrocchia e nell’ambito socioculturale di Valdaora Klothilde
Oberarzbacher Egger 69 Cadipietra Valle Aurina Per il mantenimento del dialetto della Valle Aurina
Anton Gruber 76 Chiusa/Verdignes Per lo sport e la chiesa di Verdignes Dr. Paul Profanter 65 Bressanone/S. Andrea
Per l’associazionismo e la vita del paese di S. Andrea e intorno alla Plose
Anna Plattner Wwe. Leitner 91 Bressanone/Cornale Una vita nel segno dell’amore verso il prossimo e di sacrificio per la famiglia
Johann Gasser 66 Villandro Per l’impegno nell’ambito culturale e sociale di Villandro
Maria Hafner Schwarz 76 S. Pancrazio Per l’impegno nel sociale a S. Pancrazio
Dr. Klaus von Ach 76 Bolzano Per la parrocchia e il Tesoro del Duomo di Bolzano
Padre Albano Simini 86 Bolzano Per la parrocchia Cristo Re a S. Quirino e la convivenza a Bolzano
Edith Santifaller Huber 85 Bolzano Per il tennistavolo in Alto Adige
Armin Plagg 65 Malles Per l’impegno nei Vigili del Fuoco e l’associazionismo a Malles
Karl Platter 76 Bolzano Per l’attività di soccorso e Protezione civile nella Croce Bianca a Bolzano

Croci al merito 2017

NOME ETÁ LUOGO MERITO
Renato Bertuzzo 67 Merano Per l’impegno nell’ambito pastorale, della Caritas e dei media della Diocesi
Elio Cirimbelli 69 Bolzano Pioniere nella consulenza sociale e mediatore familiare
Karl Dietl 68 Silandro/Corzes Pioniere del cooperativismo e nell’agricoltura, per l’impegno nei Vigili del Fuoco
Annamaria Fiung Comploi 61 La Valle Per l’impegno nell’ambito ecclesiastico
Dr. Paola Gasser Amort 77 Brunico Per la Lebenshilfe dell’Alto Adige e per l’inclusione di persone con disabilità
Josef Girtler 68 Brennero/Colle Isarco Per l’impegno per la convivenza e la giustizia sociale.
Erich Hanni 67 Campo di Trens/Trens Per i donatori del sangue volontari dell’Alto Adige
Hermann Pirpamer 69 S. Leonardo in Passiria Per il Südtiroler Burgeninstitut
Rag. Othmar von Sternbach 71 Brunico Per l’associazionismo nell‘Alpenverein


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136