Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Olimpiadi invernali 2026, approvato Ordine del giorno al PRS Lombardia

mercoledì, 11 luglio 2018

Milano – Approvato l’ordine del giorno al PRS presentato dalla Lega a sostegno della candidatura di Milano e della Valtellina alle Olimpiadi invernali del 2026. Un evento che non potrà che avere ricadute positive sul territorio lombardo valorizzando e offrendo visibilità a tutte le eccellenze della regione. “Sarà Milano capoluogo a proporsi come sede ospitante le olimpiadi 2026, ma verrà coinvolta la regione visto che alcune gare dei giochi invernali potrebbero svolgersi in Valtellina – ha ricordato la consigliere Alessandra Cappellari (Lega), che ha presentato il documento -. Con quest’ordine del giorno si intende sostenere con forza l’impegno di Presidente e Giunta affinché proseguano sulla strada fin qui tracciata al fine che Milano e la Valtellina siano scelte come teatro dell’evento Olimpico invernale 2026, con tutti i benefici che tale manifestazione porterà con sé”. E quanto a benefici ne possiamo elencare molti. “Dalle ricadute positive sul territorio che un evento di tale importanza potrà avere per valorizzazione e visibilità di tutte le eccellenze della nostra regione – ha sottolineato Cappellari – alla creazione di 41 mila posti di lavoro stimati in diversi settori, oltre all’impegno per 30 mila volontari”.

“Un evento sportivo di tal fatta – ha proseguito il consigliere Cappellari – potrebbe dare un’ulteriore spinta all’aggiornamento e miglioramento delle infrastrutture ferroviarie che collegano la Valtellina al resto della regione per arrivare, non ultima , alla considerazione che, visto Il costante miglioramento del movimento degli sport invernali in Lombardia (ben tre gli ori vinti alle ultime olimpiadi), L’evento internazionale incentiverà e avvicinerà ancor più giovani allo sport”.

“La nostra regione ha già dimostrato di essere in grado di accogliere eventi di portata internazionale e di accogliere in maniera eccellente milioni di visitatori per eventi fieristici di Valenza mondiale – ha affermato in conclusione il consigliere regionale – ed è giusto che si sostenga a piena voce la candidatura di Milano e della Valtellina come sede ospitante delle olimpiadi 2026. L’ auspicio è che il consiglio, dopo aver condiviso questo ordine del giorno, prosegua con la perseveranza e la convinzione che caratterizzerà l’azione di sostegno a questo progetto”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136