Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Nuovi lavori di asfaltatura a Darfo Boario Terme

sabato, 16 marzo 2019

Darfo – Costante, programmata ed efficace. Così deve essere la gestione della manutenzione della grande rete stradale cittadina nei piani dell’Amministrazione Comunale che sta per dare il via ad un nuovo lotto di asfaltature. Un pensiero da sempre presente nella programmazione delle opere che, talvolta è difficile da contemperare alle esigenze di bilancio.

“Mantenere  costantemente alta l’attenzione  sulla manutenzione stradale è un impegno che abbiamo assunto e che stiamo realizzando, non solo perché le nostre strade sono un biglietto da visita che parla della Città, ma anche e soprattutto per ragioni di sicurezza di pedoni e automobilisti – esordisce il sindaco Ezio Mondini -. La vera difficoltà è sempre legata all’aspetto economico, ma questa volta lo Stato ci ha aiutati”.

Infatti, grazie ad un decreto del Ministero dell’interno che ha assegnato 100mila euro ai comuni con popolazione compresa tra i 10.000 e i 20.000 abitati per la messa in sicurezza di strade, edifici pubblici ed infrastrutture, entro il mese di maggio prenderanno il via lavori di fresatura, rifacimento del tappetino di asfalto e altre opere di manutenzione di parecchi tratti stradali sul territorio comunale.

“Nei criteri di individuazione delle priorità di alcuni tratti rispetto ad altri si è guardato anzitutto alla situazione di necessità – chiarisce Giacomo Franzoni, assessore ai Lavori Pubblici della Città – A questo si è aggiunta anche una valutazione riguardo la densità di popolazione di alcune frazioni o zone rispetto ad altre, cercando di equilibrare investimenti e servizi”.

Il lotto di lavori che impegna quasi un terzo delle risorse insiste sulla frazione di Angone con la sistemazione di Via Campello e Via Amendola, il rifacimento parziale del parcheggio della chiesa e della relativa strada di accesso.

“Questo tratto di rete stradale serve circa 1.500 persone e interessa anche il percorso che porta all’asilo con un notevole miglioramento della sicurezza – continua l’assessore Franzoni -. Inoltre, via Campello conduce alle aree coltivate a vigneto da parte di appassionati coltivatori locali: in tal modo si rende più sicuro anche lo svolgimento delle pratiche agricole, cura delle tradizioni e del territorio”.

Anche in quel di Gorzone, via Silvio Pellico e via Pennacchio (che collega alla vicina Sciano) aspettano fresature e tappetini per un investimento di circa 18.000Euro.

“Queste strade servono una grande area residenziale e il campo sportivo – aggiunge Giacomo Franzoni -. Una attenzione, quella ai servizi, che abbiamo mantenuto alta anche in Piazza Petrarca, la piazzetta antistante la Biblioteca, dove il manto stradale sarà rifatto completamente per rendere più agevole e sicuro il parcheggio di chi si reca in biblioteca, al Conservatorio o fa la spesa nei negozi vicini”.

Anche nella Contrada del “Cappellino”, sarà messa in ordine la via Tezze e la strada di accesso al parco giochi (via Pertini) dove una serie di lavori ha creato una rete di rappezzi che creano disagio, così come in alcuni tratti del centro storico di Bessimo e delle Razziche di Darfo che troveranno sistemazione.

“Complessivamente i lavori indicati costeranno circa 120mila euro, ma tra ribassi e contributo statale, probabilmente, nulla o molto poco uscirà dalle casse comunali – precisa l’assessore ai Lavori Pubblici -. I lavori potrebbero partire già dal mese di aprile: infatti, grazie alla possibilità che il Decreto di appaltare in affidamento diretto, i tempi della burocrazia sono davvero limitati”.

Anno dopo anno, lotto dopo lotto, la città si appresta a presentarsi in ordine entro la fine del mandato Mondini, così come era stato promesso in campagna elettorale.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136