QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Nuova statale 38, un aiuto al turismo della Valtellina

sabato, 6 luglio 2013

Aprica – Il turismo batte un colpo. Gli operatori chiedono  alla politica un intervento per migliorare la viabilità, in particolare la Statale 38 e 39 di Aprica.  La risposta non si è fatta attendere: ”Entro la fine di luglio apriremo al traffico la Statale 38 nel tratto dal trivio di Fuentes a Cosio. La data esatta verrà comunicata nei prossimi giorni da Anas che deve raccordarsi con il ministro alle Infrastrutture Maurizio Lupi che ha garantito la sua presenza”, è quanto affermato dall’assessore alle Infrastrutture e Mobilità di Regione Lombardia Maurizio Del Tenno  dopo l’incontro con il presidente di Anas Pietro Ciucci e il ministro Lupi. ”Anas – ha spiegato Del Tenno – mi ha garantito che entro fine  mese la Statale 38 verrà aperta al traffico. Si tratta di una notizia importante per un territorio che negli ultimi mesi ha molto sofferto a causa di numerosi disagi dovuti in particolare alla chiusura temporanea della Galleria Monte Piazzo. Un sogno che a poco a poco si sta realizzando”.

LA REAZIONE

L’assessore ha anche precisato che il cantiere chiuderà definitivamente il primo di ottobre come indicato sul sito di Anas. ”Un conto è l’apertura della strada – ha continuato l’assessSAM_3344ore - un altro il termine definitivo dei lavori. Vi sono una serie di interventi marginali, come le mitigazioni per esempio, che

verranno ultimati dopo il primo di luglio e che non interferiranno con la circolazione del traffico. Anas sul suo sito è tenuta, giustamente, ad indicare la data in cui il cantiere verrà definitivamente smantellato”.

IL SECONDO LOTTO

Durante l’incontro Del Tenno e Ciucci hanno discusso anche del secondo lotto della SS 38. ”L’aggiudicazione dei lavori della tangenziale di Morbegno
avverrà entro il mese luglio – ha concluso Del Tenno -. E questo ci fa ben sperare”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136