QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Natale al Trevi, consegnati i premi ai laureati e ai giovani autori

martedì, 19 dicembre 2017

Bolzano - Laureati altoatesini e giovani autori protagonisti ieri sera al Centro Trevi rispettivamente per la consegna dei premi “Claudia Augusta” e per la prima edizione del “Premio Letterario Alto Adige” (foto USP). tr“Sono molto felice – ha detto l’assessore Christian Tommasini – che proprio qui, in quella che abbiamo ribattezzato piazza della cultura, venga valorizzato il lavoro di ragazzi che hanno svolto tesi di laurea di interesse per il territorio e di giovani autori che hanno la passione per la scrittura”. Quello ospitato nel centro di via Cappuccini è stato il secondo evento che ha visto la collaborazione di tutti gli uffici della Ripartizione cultura italiana, del Teatro stabile di Bolzano, della Federazione Cori e della Scuola musicale Vivaldi. “Il prossimo anno – ha annunciato Tommasini – ricorre il ventennale del Trevi e per l’occasione saranno organizzate una serie di open day tematici e una iniziativa forte a ridosso del compleanno cui saranno invitati tutti gli attori della cultura italiana, dalle associazioni ai singoli artisti”.

Il “Premio Claudia Augusta” è andato a 40 studenti altoatesini che hanno scritto le tesi di laurea di interesse locale più meritevoli. Gli argomenti trattati erano i più diversi: dalla memoria ritrovata del Lager di Bolzano ad uno studio sulla comunità italiana di Brunico. Il primo premio del concorso letterario, indetto dall’Associazione scrittori Bolzano e dalla Fondazione UPAD con il sostegno della Provincia, è andato al racconto “Peli, bugie, identità” di Maddalena Fingerle, ventiquattrenne bolzanina. Il secondo premio è stato assegnato, invece, al “Racconto a due voci” di Michele Bissolo, 21 anni, di Bolzano. La giuria del premio era presieduta dallo scrittore Giorgio Vasta.

L’introduzione musicale “natalizia” è stata fatta dal Coro Castel Flavon di Bolzano, mentre l’intrattenimento musicale durante la consegna dei premi è stato curato dai ragazzi della Scuola musicale Vivaldi. A tutti gli interessati, infine, è stata consegnata una copia dell’ultima edizione dell’annuario culturale Scripta Manent.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136