QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Muse, corso di formazione per conoscere la montagna

lunedì, 10 febbraio 2014

Trento – Accademia della Montagna, in collaborazione con l’Iprase, ha avviato oggi un corso di formazione per docenti dedicato all’insegnare “La montagna”. Dopo una prima fase rivolta specificatamente agli insegnanti, oggi e lunedì 17 febbraio circa 300 alunni delle classi primarie, medie e superiori, avranno la possibilità di visitare il MUSE per una “Giornata delle scienze della montagna”. L’idea che sta alla base del progetto formativo è che per rispettare e amare la montagna occorra prima di tutto conoscere: ma per conoscere occorre insegnare, studiare e imparare con metodiche adeguate.melinda impianti

Assistiamo ad un forte ritorno di attenzione per la montagna come ambiente di vita da conservare per il futuro, come risorsa non solo economica e come fattore dell’identità della gente che vi abita. Allo stesso tempo c’è anche il desiderio che le nuove generazioni conoscano la montagna, la amino e la percorrano come luogo di valore. Lo stesso legislatore provinciale ha incluso la conoscenza della montagna nei Piani di Studio provinciali per tutti gli ordini della scuola.

È stato partendo da queste motivazioni, che l’Accademia della Montagna e l’IPRASE hanno attivato un corso formativo per gli insegnanti, che si è tenuto a S. Orsola, in Valle dei Mocheni, alla fine di agosto 2013. Sono state giornate intense, quelle, nel corso delle quali gli insegnanti hanno camminato lungo i sentieri della valle e hanno cominciato a progettare attività didattiche che hanno poi proposto nelle loro classi durante questo anno scolastico. Oggi e lunedì 17 febbraio il percorso si chiude con due giornate dove sono gli stessi insegnati a proporre ai propri alunni una “Giornata delle scienze della montagna” al MUSE. La mattinata ha avuto inizio per tutti con un intervento del glaciologo Christian Casarotto, che ha tenuto una lezione sui ghiacciai. Sono seguite, da metà mattinata, visite guidate e i laboratori sul tema della montagna, proposti singolarmente ad ogni classe. Il prossimo appuntamento, con lo stesso programma, è fissato come si diceva per lunedì 17 febbraio, riservato alle classi della scuola primaria.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136