QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Morbegno, l’ospedale vieta la visita al candidato Dario Violi (M5S)

venerdì, 19 gennaio 2018

Morbegno – E’ polemica tra il M5S e la direzione dell’ospedale di Morbegno. Il candidato presidente alla Regione Lombardia Dario Violi va all’attacco: il M5S aveva chiesto di visitare la struttura con il candidato Presidente alle elezioni regionali della Lombardia Dario Violi. “Penso che nemmeno in Corea del Nord riuscirebbero ad arrivare a tanto – ha dichiarato Violi – Avevo chiesto di poter visitare l’Ospedale di Morbegno e i suoi reparti, con dieci giorni di anticipo e la direzione generale, accampando delle scuse, mi ha proposto di visitare solo gli uffici. E’ scandaloso che chi fa seriamente opposizione e si propone per governare la Lombardia sia stato tenuto alla porta”. “Il problema è grave e diffuso nella Sanità Lombarda monopolizzata, grazie alle nomine, dai partiti. Abbiamo dirigenti che prendono super premi nonostante i buchi di bilancio che lasciano.

L’Ospedale di Morbegno ha avuto bisogno di 50 milioni per essere risanato. I dirigenti si genuflettono solo a chi governa la regione, in attesa di essere rinominati. Quello delle nomine politiche è un problema che ha un impatto grave sulla qualità del servizio offerto”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136