Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Montecampione, applicata la Tari per 2.500 famiglie. Domani assemblea del Consorzio

venerdì, 30 marzo 2018

Artogne – Via libera alla nuova TARI e da quest’anno i residenti e i proprietari di immobili di Montecampione, circa 2.500 famiglie,  dovranno pagare la tassa al Comune di Artogne (Brescia). Il provvedimento che introduce la tassa per la località turistica è stato approvato ieri sera dal Consiglio comunale e prevede due ambiti di applicazione: uno per Artogne e l’altro per Montecampione.  Il Comune di Artogne prevede di incassare 607.162 euro, di cui 463.566 euro su Artogne e 144.046 euro su Montecampione. Le famiglie della località turistica, anziché pagare il Consorzio che gestiva i servizi, poi li riversava a Valle Camonica Servizi, pagheranno direttamente alla multiutility.

Il sindaco Barbara Bonicelli non si è fermata alle proteste del Consorzio della località turistica e ieri sera lamentele sono arrivate dalle minoranze in Consiglio comunale ricordando che fino ad oggi tutti i servizi sono stati garantiti dal Consorzio in modo impeccabile. Da quest’anno sarà il Comune ad occuparsi dei servizi acquedotto, pulizia delle strade, sgombero della neve e manutenzione del verde. Alla vigilia di Pasqua il Consorzio si riunirà per decidere iniziative da intraprendere e domani pomeriggio si annuncia un’assemblea caldissima.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136