QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Mille Miglia: tappa nella capitale e testa a testa tra Tonconogy-Berisso e Vesco-Guerini. Oggi l’arrivo a Parma

sabato, 16 maggio 2015

Roma – La capitale non ha deluso le attese e la Mille Miglia è arrivata finalmente a Roma per gustarsi la calorosa accoglienza del pubblico romano che ha affollato le tribune allestite a Castel Sant’Angelo. Dopo aver lasciato Rimini, i concorrenti hanno attraversato Marche e Abruzzo per poi raggiungere la Capitale. Come vuole la tradizione, il pubblico non ha mancato di far sentire il suo affetto alla manifestazione: ogni centro storico attraversato oggi ha regalato un pubblico davvero numeroso che è la testimonianza più importante di quanto sia apprezzata oggi la rievocazione della corsa più bella del mondo.

L’arrivo a Roma ha anche, di fatto, chiuso la prima metà di gara: la classifica, anche se provvisoria, vede una grande sfida al vertice con Juan Tonconogy e Guillermo Berisso su Bugatti T 40 del 1927, in testa alla corsa davanti a Andrea Vesco e Andrea Guerini su FIAT 514 MM del 1930, Ezio Martino Salviato e Caterina Moglia su Bugatti T 40 del 1928, Pablo Stalman e FMille Miglia a Romaernando Sanchez Zinny su Bugatti T 40 GRAN SPORT del 1929 e, a chiudere la cinquina, Giovanni Moceri e Lucia Galliani su Chrysler 72 del 1927.

Oggi la Mille Miglia riprenderà il suo viaggio, stavolta in direzione Nord, verso Parma. Gli equipaggi, dopo qualche ora di pausa, ripartiranno da Roma, attraverseranno il Lazio e la Toscana passando per Siena, Pisa e Lucca, fino ad arrivare a Parma, altra grande novità della corsa di quest’anno. Nella città ducale, l’arrivo della prima vettura è previsto per le 21. Lo scollinamento tra la Toscana e l’Emilia avverrà quest’anno attraverso la scalata all’Abetone, che proietterà i concorrenti a Reggio Emilia poco prima dell’arrivo a Parma.

“Anche se una rievocazione – ha dichiarato Jochen Mass, ex pilota di Formula 1 – la corsa ha conservato intatto tutto il fascino della tradizione. Nonostante si tratti di un evento di regolarità si prova ancora oggi il brivido della competizione”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136