QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Melinda, eccellenze anche nei piccoli frutti. Dopo le mele ecco ciliegie e fragole

domenica, 4 settembre 2016

Cles - Melinda è da sempre il nome legato in maniera indissolubile alle mele della Val di Non, ma da qualche anno il brand del Consorzio è connesso anche ad altre eccellenze frutticole del territorio.Ciliegie Melinda

Sono Melinda anche le ciliegie tardive cresciute in Val di Non, zona dalle caratteristiche pedoclimatiche uniche e vocata anche a questo tipo di coltivazione. Quattro varietà, un unico sigillo di bontà, quello di Melinda, che assicura ai consumatori frutta di altissima qualità. La stagione cerasicola appena conclusa ha fatto registrare grande soddisfazione ai frutticoltori del Consorzio. Le due varietà principalmente coltivate sono Kordia e Regina che a partire dalle prime settimane di luglio e per oltre un mese hanno impegnato i coltivatori del Consorzio nella raccolta . E’ stato poi il turno delle Ferrovia e Durone 3. Dopo tanto impegno profuso il risultato è stato sicuramente confortante: con 700 tonnellate conferite è stato sfiorato il record produttivo ed è stato abbondantemente superato quello del fatturato totale. Il risultato economico è stato migliore rispetto al 2015, sia grazie all’aumento della domanda che alla scarsità di ciliegie disponibili sul mercato nel corso della stagione.

Per quanto riguarda le caratteristiche di prodotto, la copertura pressoché totale delle coltivazioni con teli antipioggia e reti anti-insetti ha protetto i frutti durante tutta la stagione e ha permesso di raggiungere una qualità eccellente. La fase successiva alla raccolta è stata altrettanto importante: la nuova macchina selezionatrice, l’ultimo importante investimento del Consorzio Melinda, ha concesso di essere più efficienti sia nella fase di selezione – permettendo così ai soci del Consorzio di conferire le ciliegie scendi-albero – che in quella di confezionamento. Inoltre, la tecnologia hydro-cooling di cui dispone la nuova selezionatrice permette di aumentare in maniera importante la shelf-life delle ciliegie. Produttori, clienti e consumatori hanno così potuto apprezzare l’oggettiva qualità del servizio che valorizza ulteriormente l’offerta.

Non solo ciliegie. Melinda è anche fragole e piccoli frutti e anche per questi è tempo di raccolta. Quella delle fragole si è conclusa qualche settimana fa con buoni risultati nonostante la quantità non sia risultata sufficiente a coprire le numerose richieste. Con i lamponi si è partiti invece leggermente in ritardo rispetto alle scorse stagioni mentre per more, ribes e mirtilli si sta procedendo proprio in queste settimane.

Per tutti i frutti Melinda il riscontro è positivo: qualità e proprietà organolettiche ottime grazie alla vocazionalità del territorio, alla tecnologia messa in campo e specialmente all’impegno, la passione e la professionalità dei frutticoltori del Consorzio.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136