QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Magra del Sebino, ridefinita la regolazione del lago di Iseo. Secondo Buizza la situazione è sotto controllo

martedì, 21 aprile 2015

Iseo – L’estate non è ancora arrivato, ma la situazione del Sebino è critica. Il livello delle acque è ora inefficiente: infatti è – 15 centimetri e vicino alla soglia rossa a Sarnico e il Consorzio dell’Oglio, ente autorizzato alla regolazione del Sebino, ha ora ridotto il deflusso dalla diga di Sarnico. Il direttore del Consorzio Massimo Buizza ha spiegato che è stato ridotto il deflusso a valle, attualmente è a 25 metri cubi al secondo, dopo aver raggiunto i 24 metri cubi dei giorni scorsi e si è ai valori più bassi mai riscontrati per il periodo, la cui media storica è di 40 metri cubi al secondo.

Il provvedimento, crea sofferenza alle centrali idroelettriche lungo l’Oglio, ma per il momento la situazione è sotto osservazione anche se non si è ancora alla soglia critica. La magra Lago_Iseo_Peschiera_Maraglio_1_Ph._Assolatonon è inedita in questo periodo primaverile, ma preoccupano la neve poco abbondante in Adamello e il fatto che piogge significative non sono previste a breve (fatta eccezione per il 25 aprile), in grado si rialzare il livello del lago.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136