QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Lutto nel mondo della cultura trentina per la morte di Ulisse Marzatico

martedì, 17 settembre 2013

Trento - Il presidente della Provincia autonoma di Trento, assieme all’intera Giunta, dà voce al cordoglio della comunità trentina per la scomparsa di Ulisse Marzatico, “rappresentante di una professione antica e nobile quale è quella del libraio ma al tempo stesso promotore culturale, uomo di grandi passioni civili, attento ai cambiamenti dei tempi e alle novità, mai stanco di imparare e di indagare”. Socialista e grande agitatore culturale del pensiero laico, per decenni ha gestito la libreria Disertori, ha fondato il Cine Club, è stato vice presidente di Pro Cultura e presidente di Italia Nostra. marzatico

Nella suo percorso sociale è stato capostipite del volontariato culturale, e fedele «servitore» dell’associazionismo. I funerali di Marzatico, che aveva 85 anni, si svolgeranno venerdì a Trento. Di Marzatico mancherà l’intelligenza attenta e critica, sempre capace di elaborare proposte costruttive, la capacità di interlocuzione, la dedizione al lavoro. “La sua libreria – ricorda ancora il presidente della Provincia – non era solo un punto vendita di libri ma un luogo dove circolavano le idee, dove si dibatteva e ci si confrontava. E’ anche di luoghi così che vivono le città come Trento”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136