QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Lombardia-Svizzera, via libera a progetto di legge regionale in materia culturale

martedì, 21 novembre 2017

Milano – Via libera all’unanimità dal Consiglio Regionale al progetto di legge relativo alla cooperazione culturale fra Regione Lombardia, Canton Ticino, Cantone Vallese e Fondazione Svizzera per la Cultura Pro-Helvetia.  In merito è intervenuto Antonello Formenti,  consigliere regionale della Lega Nord e Presidente della Commissione Speciale per i rapporti tra Lombardia e Confederazione Elvetica.

Un altro passo avanti nei rapporti fra Lombardia e i vicini elvetici – ha affermato Formenti – in una materia fondamentale come quella della cooperazione culturale. I principali obiettivi del provvedimento sono tre: il primo consiste nell’incentivare la nascita di partenariati transfrontalieri anche allo scopo di facilitare l’incontro tra operatori culturali di settori differenti e provenienti dai territori interessati (progetto “Laboratori Creativi”). In secondo luogo si intende favorire la mobilità di artisti lombardi, ticinesi e vallesani attivi nel comparto delle arti visive (progetto “Scambio di residenze”) e delle arti sceniche (progetto “Reti delle arti sceniche”). Il terzo obiettivo consiste nella sperimentazione di misure di collaborazione tra le istituzioni coinvolte nei progetti”.

“La dichiarazione di intenti, ratificata oggi dal Consiglio Regionale – ha proseguito Formenti – nasce da una pluriennale esperienza di scambi culturali con la Confederazione, fra cui è possibile citare il programma “Viavai”, e dal positivo impatto delle azioni messe in campo finora”.

“Per il conseguimento degli obiettivi – conclude Formenti – il progetto di legge approvato oggi al Pirellone è finanziato dalla Regione con la somma complessiva di 71 mila euro, destinati allo sviluppo e alla realizzazione dei 3 progetti culturali previsti nel provvedimento”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136