QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Lombardia, Commissione Carceri approva Risoluzioni

martedì, 28 febbraio 2017

Milano – Via libera ieri all’unanimità dalla Commissione speciale sulla situazione carceraria, presieduta dal camuno Fabio Fanetti (Lista Maroni), a due Risoluzioni.

fanetti lombLa prima riguarda la realizzazione di strutture sanitarie extraospedaliere (REMS) a Castiglione delle Stiviere (Mn) e Limbiate (Mi), interventi necessari dopo la definitiva chiusura degli ospedali psichiatrici giudiziari (OPG). A oltre quattro anni dalla legge che prevedeva la realizzazione di strutture alternative, il documento, illustrato da Carolina Toia (Lista Maroni) e proposto da Mario Mantovani (FI), impegna la Giunta a istituire un Tavolo tecnico per valutare “la reale necessità di realizzare nuove strutture” e ridurre l’utilizzo di suolo pubblico, dando priorità all’intervento sull’ex ospedale di Limbiate.

Occorre accelerare la realizzazione d’interventi necessari per dare soluzioni a problematiche importanti e non più procrastinabili - ha sottolineato il Presidente Fanetti -. Bisogna arrivare a soluzioni immediate”.

La Commissione ha, inoltre, approvato (sempre all’unanimità) una seconda Risoluzione sulla riforma dell’ordinamento penitenziario. Il documento, illustrato dal Presidente Fanetti, intende sensibilizzare i Presidenti di Senato e Camera dei Deputati perché si proceda allo stralcio delle norme sulle carceri dal cosiddetto “pacchetto Giustizia” per “approvare con celerità la riforma dell’ordinamento penitenziario” . “Il Consiglio regionale della Lombardia -ha sottolineato Fanetti-  ha condiviso e sostenuto esperienze culturali e assistenziali per la riabilitazione e il reinserimento lavorativo dei detenuti. Ora occorre che a partire dallo Stato si intervenga per superare i tanti problemi delle carceri italiane”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136