Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Lockdown totale, parte del Governo spinge per un’ulteriore stretta. Prime ipotesi sul Natale: “Insieme solo a nucleo stretto”

martedì, 10 novembre 2020

Brescia – Ipotesi lockdown totale in Italia a partire dalla prossima settimana. La suddivisione in Italia in zone gialle, arancioni e rosse non convince una parte del Governo che, sfruttando l’ultimo monitoraggio Iss-ministero della Salute con un Rt che a livello nazionale ha raggiunto l’1.7, spinge per l’ipotesi di una chiusura stile-primavera nonostante la catastrofe socio-economica causata da mesi di lockdown e limitazioni.La data che sarà discriminante per eventuali nuove decisioni del governo sembra essere il 15 novembre: se la curva di contagi non avrà dato notizie positive, potrebbe arrivare una nuova stretta.

Anche la sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa, in un’intervista a La Stampa, ha aperto all’ipotesi di lockdown. “Se tutto si rivelasse inefficace, nessuno attenderà fino all’ultimo”, sono state le sue parole. Sulle restrizioni in vista del Natale: “Le famiglie possono riunirsi nel nucleo ristretto, parenti di primo grado, fratelli e sorelle”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136