QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Legge di Bilancio, M5S all’attacco sul gioco d’azzardo

martedì, 19 dicembre 2017

Roma – M5S: sull’azzardo il Governo gioca alle tre carte. Da una parte dice ‘diminuiamo le slot’, poi oltre a non toccare le crescenti Vlt-Videolottery e l’online, in Commissione approva emendamento PD che proroga di 1 anno la possibilità di rilasciare nulla osta per nuove slot machine.Riccardo fraccaro 1

“Ci risiamo, sull’azzardo il Governo fa il gioco delle 3 carte: da una parte annuncia urbi et orbi la riduzione delle slot (senza però toccare le più tecnologiche e ancora più pericolose Vlt-Videolottery), poi nella legge di stabilità approva in Commissione Finanze un emendamento dei deputati PD Sanga e Fragomeli (qui), che proroga di un altro anno (fino al 31 dicembre 2018) la possibilità di rilasciare nulla osta per nuove slot-machine. Precedentemente la data era fissata al 31 dicembre 2017. A quale sporco gioco d’azzardo stanno giocando?”. Lo denuncia il deputato M5S Riccardo Fraccaro, insieme ai capigruppo M5S di Camera e Senato Daniele Pesco e Giovanni Endrizzi. “Il Governo si fa bello con promesse sulle ‘slot’, ma poi le tradisce con questo emendamento e continua a favorire le Vlt-Videolottery, il pericoloso azzardo online. Tutto questo mentre sui territori, grazie all’inchiesta su azzardopoli promossa da M5S e associazione No Slot, cittadini e istituzioni prendono finalmente coscienza degli enormi danni economici e sociali causati dal gioco d’azzardo”, conclude Fraccaro.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136