QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Lavis, rafforzato il patto PATT-SVP. Ecco le novità

venerdì, 3 novembre 2017

Lavis – Rafforzato l’accordo PATT-SVP. Alle nazionali insieme con lo stesso simbolo su tutti i collegi del Trentino Alto Adige.

In una sala stracolma di autonomisti, ieri sera a Lavis (Trento)  il PATT ha presentato l’accordo politico che, alle elezioni nazionali, vedrà assieme con lo stesso simbolo i due partiti autonomisti del Trentino e del Sud Tirolo su tutti i collegi della regione.

“Quello che presentiamo stasera – ha ribadito il segretario politico, senatore Franco Panizza aprendo l’incontro – è un accordo politico forte, politicamente strategico non solo per i partiti autonomisti ma anche per l’intero trentino e per la valorizzazione della nostra autonomia speciale. Questo grazie al rapporto di fiducia tra PATT e SVP costruito in questi anni, ma anche, grazie alla totale sintonia tra i due presidenti autonomisti, Rossi e Kompatscher, che hanno portato avanti, assieme alle forze politiche della coalizione e alla delegazione parlamentare, un’azione politica determinante che è riuscita ad ottenere risultati e competenze importanti per la nostra autonomia e a stabilizzare i rapporti finanziari con lo Stato”.

Foto Platea 1

“In un momento in cui il nostro sistema di autogoverno è seriamente messo in discussione – ha proseguito Panizza – gli autonomisti del trenino e del Sud Tirolo sentono il dovere di rafforzare la loro collaborazione e chiamano in causa tutte le persone e le espressioni civiche che hanno a cuore l’interesse e il futuro della nostra terra. Autonomia significa prendersi cura della propria comunità ed oggi gli autonomisti veri, quelli seri, non hanno paura di decidere e di assumersi fino in fondo la responsabilità di governare, come ha fatto autorevolmente e con grande capacità il nostro presidente Ugo Rossi”.

Il vicepresidente SVP e presidente del Gruppo per le autonomie al Senato Karl Zeller (nella foto sotto) ha quindi ribadito l’importanza dell’azione unitaria portata avanti dalla delegazione parlamentare regionale e il determinante contributo fornito dal presidente Rossi che ha rappresentato le istanze e le ragioni dell’autonomia in maniera competente ed efficace.Zeller

Zeller ha parlato degli importanti risultati ottenuti a livello parlamentare e della necessità di rendere sempre più forte l’alleanza fra i due partiti autonomisti e fra le due province autonome in un contesto regionale che mantiene tutta la sua validità.

E’ intervenuto infine il presidente della provincia Ugo Rossi che ha ricordato i risultati del governo provinciale ed ha lanciato i progetti per il completamento della legislatura, indicando anche tutte le principali sfide che attendono il trentino del futuro.

“Basta con le polemiche strumentali – ha concluso Rossi – pensiamo a completare il programma con cui ci siamo presentati agli elettori e a come mettere al sicuro la nostra autonomia, rendendola più forte, fedele ai propri valori e alla nostra identità, legata alle nostre radici storiche mitteleuropee che ci avvicinano al mondo tedesco, ma capace di innovarsi, di aprirsi e di confrontarsi in maniera sempre più competitiva con il resto del mondo”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136