QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Laives e Renon, superata la soglia di ozono

sabato, 8 luglio 2017

Laives - Ozono, a Laives e sul Renon superata la soglia. Nelle due stazioni di misura sono stati registrati valori uguali e superiori alla soglia di informazione per l’ozono pari a 180 µg/m³.

Con l’aumento della temperatura e dell’insolazione negli ultimi giorni sono salite le concentrazioni di ozono. Nella giornata di ieri, venerdì 7 luglio 2017, è stata raggiunta o superata la soglia di informazione di 180 µg/m³ presso due stazioni di misura in Alto Adige. Il direttore del Laboratorio di chimica fisica Luca Verdi precisa che “a Laives dalle 20 alle 21 è stata rilevata una massima concentrazione oraria 186 µg/m³, mentre sul Renon dalle ore 23 alle 24 la massima concentrazione oraria Ha toccato i 188 µg/m³”.

Le concentrazioni di ozono tipicamente sono più elevate proprio in Bassa Atesina, nella conca di Bolzano fino a Merano, sugli altipiani (Renon, Siusi) e sui pendii circostanti. Il caldo ed il forte irraggiamento solare fanno aumentare la concentrazione di ozono, che con la pioggia diminuisce. Considerate le previsioni del tempo, la concentrazione di ozono potrà essere elevata anche nella ore serali di oggi in Bassa Atesina e sugli altipiani.

In presenza di concentrazioni elevate di ozono gli esperti sconsigliano a persone con problemi all’apparato respiratorio di fare sforzi all’aperto nelle ore pomeridiane e nelle ore serali.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136