QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Laimburg: misure contro i pericoli naturali

venerdì, 26 agosto 2016

Laimburg - Misure contro i pericoli naturali a Laimburg: nessuna demolizione. Per prevenire il rischio idrogeologico sono stati approvati interventi tecnici nel Centro Laimburg. Non sono però previste evacuazioni o demolizioni di edifici.

Esaminato il pericolo di dissesti idrogeologici nell’ambito dell’elaborazione (ancora in corso) del piano delle zone di rischio del comune di Vadena, i geologi provinciali hanno verificato attraverso speciali simulazioni che una parte dell’areale del Centro di sperimentazione agraria e forestale Laimburg si trova in una zona a rischio, seppur contenuto. Per legge, gli edifici che si trovano entro questo raggio non devono essere evacuati o demoliti, tuttavia sono necessarie misure di messa in sicurezza della zona interessata per prevenire eventuali smottamenti rocciosi o piene dell’Adige.

Laimburg centro

Nella sua ultima seduta la Giunta provinciale ha pertanto approvato – per anticipare eventuali situazioni critiche – il piano planivolumetrico di prevenzione del rischio idrogeologico nell’areale di Laimburg: tra le misure previste vi sono terrapieni, muri di contenimento, barriere antismottamenti. Questo perché la specifica relazione tecnica è giunta alla conclusione che non si possono escludere rischi di frane rocciose e innalzamento del livello del corso d’acqua.

La Giunta ha quindi dato il via a una serie di interventi tecnici di consolidamento e messa in sicurezza ma – a differenza di quanto riportato da alcuni media – nessun edificio o immobile del Centro di sperimentazione dovrà essere evacuato né tantomeno demolito. Come primo passo, i geologi provinciali sono stati incaricati di condurre lo specifico studio di fattibilità per l’adeguamento delle misure di sicurezza già esistenti a Laimburg contro il rischio idrogeologico.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136