QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

La tragedia del Gleno, eventi in Valle Camonica e Val di Scalve

sabato, 30 novembre 2013

Darfo Boario Terme – Una serie di iniziative per ricordare il disastro del Gleno. Il 1 dicembre 1923 si consumò una tragedia tra la Valle di Scalve e la zona di Darfo con la diga del torrente Gleno che si aprì e milioni di metri cubi d’acqua travolsero tutto, case e persone. Vi furono ben  356 morti tra le 7 e 7.15, con il boato che si sentì a distanza di chilometri.

Gleno1

I ricordi di quella tragedia sono ancora vivi a distanza di 90 anni. Nel week end sono in programma una serie di eventi: domani, in occasione della data della tragedia, le campane della città di Darfo Boario Terme e quelle dei paesi della Val di Scalve rintoccheranno e, alle 7,30 una cerimonia di commemorazione si terrà nella chiesetta dei Caduti del Gleno a Corna, poi si terrà la Santa Messa in memoria dei defunti nella Chiesa Parrocchiale di Corna. Le celebrazioni si concluderanno con il concerto della “Messa da Requiem” di Mozart dell’Orchestra da Camera “Vivaldi” e Coro “Antiche Armonie” nella parrocchiale di Corna alle 20.30. Dal 21 dicembre sarà aperta una mostra con immagini, filmati e documenti dell’epoca con fotografie inedite nella chiesa Ex Convento di via Quarteroni. Una mostra analoga è già allestita nel Palazzo della Comunità Montana di Scalve.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136