QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

La montagna responsabile, incontro con la Finanza a Courmayeur

giovedì, 21 luglio 2016

Courmayeur - Collaborazione tra Guardia di Finanza e Skyway Courmayeur Monte Bianco.  LA MONTAGNA RESPONSABILE: venerdi 22 luglio l’incontro del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza presso il Rifugio Torino.

La cronaca, anche recente, certifica che oggi sono ormai troppe le vittime causate dalla ignoranza sui pericoli della montagna, spesso sconosciuti o addirittura sottovalutati. Non sempre chi si avventura in quota è consapevole che anche una semplice passeggiata può trasformarsi in dramma, se non vengono adottati i comportamenti basilari di buon senso, indispensabili per non rischiare la vita.

Guardia-di-finanza-elicottero 1

La stazione del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di CourmayeurEntreves in collaborazione con Skyway Monte Bianco ha programmato giornate di informazione e sensibilizzazione sulla sicurezza in montagna, durante le quali saranno esposti in modo chiaro ed esaustivo tutti i pericoli legati alla montagna e saranno illustrate concretamente tutte le misure di sicurezza da mettere in pratica in caso di necessità: dalla preparazione fisica alla programmazione della gita, dalla conoscenza dei materiali alpinistici alle misure necessarie da adottare, comprese le indicazioni su chi contattare in caso di soccorso.

Appuntamento alle ore 10.30 di venerdi 22 luglio 2016 presso il Rifugio Torino, al quale è possibile arrivare con gli impianti di Skyway, dove sarà installato un punto “SAGF – Soccorso Alpino Guardia di Finanza”. Gli specialisti delle Fiamme Gialle saranno a disposizione di tutti.

I giornalisti (e troupe) potranno usufruire gratuitamente dell’impianto di risalita Skyway accreditandosi presso il S.A.G.F. della Guardia di Finanza (Tel. 0165/89967 – Maresciallo Capo Delfino Viglione).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136