QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

La Guest Card apre le porte del Trentino: tutti le novità dell’estate 2014

mercoledì, 7 maggio 2014

Trento – La Guest Card apre le porte del Trentino. Sono oltre 500 gli operatori coinvolti: dà libero accesso a musei, castelli, parchi naturali, permette di far conoscere le produzioni enogastronomiche locali e di viaggiare liberamente sul territorio provinciale con il trasporto pubblico per tutto il periodo della vacanza.

In Trentino il turista è soprattutto un ospite. Questa filosofia, che da sempre caratterizza l’accoglienza nella nostra provincia, si ritrova oggi nel progetto “Guest Card”, un servizio compreso nella vacanza di chi soggioGuest-card 2014 1rna in oltre 500 strutture del territorio, oppure in vendita a 40 euro (durata settimanale) presso le Apt.  Presentata questa mattina presso Trentino Turismo e Promozione, rappresenta “un invito a vivere al 100% il Trentino: muoversi con mezzi pubblici, visitare castelli e musei, scoprire un’infinita serie di altri servizi come impianti a fune, navigazione sui laghi, visite guidate a cantine, assaggi di vini e di produzioni locali, oltre a sconti per gli acquisti presso i produttori”, come ha avuto modo di spiegare Paolo Nascivera, direttore dell’area marca e strategia e coordinatore dell’iniziativa. “Un progetto – ha evidenziato il direttore di Trentino Turismo e Promozione Paolo Manfrini – nel quale sono protagoniste le realtà locali ed è frutto di un percorso partecipato sul territorio». Concetti che ha avuto modo di ribadire anche l’assessore provinciale al Turismo, che ha sottolineato come la Provincia creda in questo strumento che crea sinergie e fa sistema fra gli operatori turistici e non”. 

Sono oltre 160 i servizi compresi per un controvalore cumulato di almeno 350 euro, senza considerare i trasporti. Il 2014 ha visto inoltre l’ingresso di quasi 50 tra i principali produttori di vari comparti, cantine e distillerie, macellerie, troticolture, caseifici, aziende agricole che producono mele, miele, confetture e piccoli frutti, che vanno ad affiancarsi ad oltre 500 hotel, campeggi, agritur, B&B del Trentino, ove ogni ospite troverà (senza costi aggiuntivi) una Guest Card, con una validità pari al soggiorno. La consegna della Card, anche in versione family, avverrà all’interno di un’apposita cartellina che comunicherà le numerose opportunità e l’essenza del progetto, rinviando agli aggiornamenti puntuali presenti nella rete.
Le strutture ricettive saranno protagoniste del progetto. Lo ha sottolineato anche il presidente di Asat Luca Libardi, durante la conferenza stampa di presentazione:  ”Apprezzo l’iniziativa e lo sforzo organizzativo che c’è dietro e auspico che lo sviluppo della Guest card sottolinei sempre più fra le finalità quella di produrre ricavi per le aziende del turismo del nostro territorio. Questo, secondo la nostra associazione, deve essere lo scopo primario”.
La Guest Card rappresenta uno strumento innovativo nel panorama del turismo nazionale. Questo tipo di strategia è il frutto di una collaborazione tra nove ApT, sei Consorzi pro loco, Trentino Trasporti, oltre 100 partner di servizio (musei, servizi e produttori), oltre 500 aziende ricettive della provincia, con il coordinamento di Trentino Turismo e Promozione. L’obiettivo dichiarato è quello di elevare la competitività sul mercato di tutte le aree e degli operatori partner, che potranno aggiungere, all’ospitalità della struttura, quella dell’intero territorio.
Il progetto, che può contare sulla sperimentazione fatta nel 2013, è operativo fino al 2 novembre 2014. Le ApT coinvolte sono quelle di Trento, Rovereto, Garda, Altipiani di Folgaria Lavarone e Luserna, Valsugana, Cembra Pinè, Val di Fiemme che integra sulla “Guest card” la propria “E-motion card” che comprende l’utilizzo di tutti gli impianti a fune, Val di Non, Comano oltre a tutti i territori afferenti ai sei Consorzi Pro Loco. Una parte significativa del Trentino, che rappresenta circa il 60% dell’offerta estiva dell’intera provincia.

I restanti territori hanno già analoghe iniziative a livello di ambito: la Val di Sole l’Opportunity card, compresa nell’ospitalità, che permette il libero accesso agli impianti, alla mobilità e ad altri servizi locali; la Val di Fassa mette in campo la “Val di Fassa card” (con l’acquisto scontato della PanoramaPass); Campiglio propone l’acquisto della DoloMeetiCard e della Parco Card e analogamente il Primero ha la sua DolomitiSummerCard.
Tutto il sistema Guest Card è supportato da una piattaforma tecnologica dedicata, realizzata da un’azienda trentina, Algorab di Lavis, che offre ad ogni ospite, via web o smatphone, il servizio di consultazione dei servizi, le informazioni su cosa visitare, come arrivare, orari dei mezzi pubblici. Il sistema restituisce ai partner una ricchissima base informativa che già nel 2013 ha permesso di leggere e comprendere determinati fenomeni per adottare strategie sempre più mirate. Già nella sperimentazione 2013 il sistema è stato molto apprezzato anche per la sua facilità d’utilizzo, sia da parte dei partner del progetto sia degli ospiti.
Soddisfazione che è stata condivisa anche dai rappresentanti delle Apt, presenti alla conferenza stampa di questa mattina, fra cui i presidenti Marco Benedetti di InGarda, Elda Verones (Apt Trento Monte Bondone Valle dei Laghi), Andrea Paternoster (Apt Val di Non), e Luca D’Angelo (direttore dell’Apt della Valsugana Laogorai Terme Laghi), che hanno ribadito l’importanza di questo strumento per il rafforzamento della competitività dell’offerta turistica trentina e la crescita, a livello di adesioni e partecipazione, registrata in questa edizione rispetto a quella 2013, «segno evidente che gli operatori hanno compreso le potenzialità della Card».
L’edizione Guest Card 2014 sarà accompagnata da una comunicazione che punterà a mettere in risalto i grandi vantaggi proposti per la vacanza estiva nella nostra provincia. Il video “Guest Card Trentino Experience” recentemente pubblicato sul canale Youtube di Visittrentino sta raccogliendo crescenti visite e apprezzamenti; gli autori (Origami e Anna Pasquali) hanno descritto in modo originale e stimolante il “Trentino particolare” che l’esperienza Guest Card sa regalare. L’elenco dei servizi proposti è consultabile su www.visittrentino.it/trentinoguestcard, attraverso il proprio smartphone oppure attraverso il codice QR è possibile verificare i servizi a disposizione. Per le famiglie è prevista un formula family, che estende la validità delle proposte anche ai minori.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136