QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

La Comunità della Vallagarina parte con MyWEB: online la domanda per la casa ITEA

martedì, 15 luglio 2014

Vallagarina - Da oggi i cittadini della Vallagarina possono presentare alla Comunità di Valle in forma completamente digitale (modalità on line) le domande di casa ITEA o di contributo integrativo sull’affitto, evitando quindi spostamenti in città, code e perdite di tempo.

Ciò è possibile grazie a MyWEB, l’iniziativa ideata e realizzata dal Consorzio dei Comuni Trentini, dalla Fondazione Bruno Kessler e dalla Comunità della Vallagarina con la collaborazione di Informatica Trentina e Provincia Autonoma di Trento.

I dettagli sono stati illustrati oggi, nel corso di una conferenza stampa durante la quale è stata simulata la presentazione di una domanda di alloggio ITEA, a cura di Michele Trainotti ricercatore FBK che ha coordinato la progettazione dell’applicativo. In precedenza ha preso la parola Walter Merler, responsabile dell’Area Innovazione del Consorzio dei Comuni Trentini. Merler ha sottolineato l’importanza del progetto MyWEB in termini di possibilità di “riuso” dell’applicazione mobile da parte di tutte le altre Comunità di Valle. Operazione questa resa possibile con la condivisione della stessa piattaforma web da parte di 13 Comunità su 15.

Un rapporto con FBK per una ricerca che va sempre più nella direzione di creare un “territorio intelligente”. Stefano Bisoffi, presidente della Comunità della Vallagarina, ha rimarcato la necessità di un’amministrazione capace di guardare lontano e di porre in atto strumenti significativi per snellire la burocrazia e determinare economie di spesa pubblica. «MyWEB si colloca in questo contesto e oggi assistiamo a un concreto avvicinarsi dell’istituzione al cittadino». Bisoffi ha anche annunciato che a settembre nella sua Comunità partirà un’altra innovazione tecnologica: la “dematerializzazione dei buoni mensa” per gli studenti. Non saranno quindi più necessari i buoni cartacei, ma tutto viaggerà su via telematica.

L’assessore all’edilizia abitativa Claudio Soini ha posto l’accento sull’utilità di MyWEB, con la domanda online per fruire degli alloggi popolari. «Abbiamo già previsto una serie di incontri sul territorio per spiegare la novità e – ha aggiunto – a breve partirà anche la versione della piattaforma tradotta in più lingue». Infatti, su 2mila domande che annualmente vengono presentate alla Comunità della Vallagarina, sono ben 300 quelle che riguardano cittadini albanesi; 250 sono in francese-arabo; 120 sono poste in urdu (da cittadini pakistani) mentre 90 vengono presentate da cittadini della ex-Jugoslavia.

«Per il sistema messo in atto, dobbiamo ringraziare anche la nostra struttura» ha aggiunto l’assessore ICT della Comunità Vallagarina, Marcello Benedetti.

Sull’utilità del servizio si è soffermato anche Paolo Traverso, direttore del Centro ICT di FBK: «Dobbiamo perseguire politiche sociali per la famiglia, gli anziani, i giovani. In questi settori il Consorzio dei Comuni riveste il ruolo di cinghia di trasmissione tra le varie realtà per dare risposta alle esigenze del territorio».

MyWEB fa parte di una famiglia di sperimentazioni finalizzate allo sviluppo di una visione “smart” della Pubblica Amministrazione locale trentina, definita di concerto tra Consorzio dei Comuni e Fondazione Bruno Kessler. Nello specifico, la Comunità della Vallagarina riveste il ruolo di laboratorio territoriale per declinare questa visione in maniera sistemica sul territorio provinciale.

A MyWEB i cittadini della Vallagarina accederanno attraverso il nuovo sito web della Comunità di Valle (www.comunitadellavallagarina.tn.it), mentre l’accredito o, per così dire, il riconoscimento dell’utente avverrà attraverso la Carta Provinciale dei Servizi, attivabile presso numerosi sportelli presenti sul territorio: Sportelli Periferici della Provincia, Sportelli dell’Azienda Sanitaria e Comuni.

Una volta chiusa la fase sperimentale, anche MyWEB sarà pronto per essere concesso a tutte le altre Comunità di Valle che ne faranno richiesta al Consorzio dei Comuni: tale operazione di riuso è facilitata dall’attuale condivisione dello stesso sito web già da parte di 13 Comunità di Valle su 15.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136