Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


La 1000 Miglia arriva in serata a Roma, Vesco e Guerini ancora favoriti

giovedì, 17 maggio 2018

Roma – La seconda tappa della 1000 Miglia 2018 da Cervia-Milano Marittima a Roma è al rush finale. Le vetture d’epoca hanno superato Amelia e ora si stanno dirigendo verso Roma, dove alle 20.15 saranno attese dai cittadini della Capitale per il taglio del traguardo e la seguente sfilata in via Veneto e tra gli affascinanti monumenti romani. La corsa di regolarità si sta svolgendo al meglio, nonostante la pioggia abbia caratterizzato alcuni tratti dal cuore della Toscana verso sud ma senza condizionare la competizione e la costante presenza di migliaia di donne, uomini e bambini ai bordi delle strade.

Il “museo viaggiante” si è così rivelato, ancora una volta, capace di superare le avversità legate al maltempo e regalare ai tantissimi curiosi e appassionati emozioni uniche tra le città, i borghi, gli scorci paesaggistici e naturali mozzafiato dell’Italia. Tra i quali Palazzo del Pero, Cortona – la città che ha dato i natali al cantante Jovanotti –, Castello della Sala, Orvieto e Baschi, l’unica località dove si sono tenute le prove su sfondo sterrato della 1000 Miglia 2018.

Fino a questo momento, la classifica vede una lotta serrata per il primato tra alcuni equipaggi favoriti: quello dei campioni uscenti 2016 e 2017, i bresciani Andrea Vesco e Andrea Guerini a bordo dell’Alfa Romeo 6C 1750 SS Zagato del 1929; di Giovanni Moceri e Daniele Bonetti con l’Alfa Romeo 6C 1500 SS del 1928; di Andrea Belometti e Doriano Vavassori con la Lancia Lambda VIII serie Casaro del 1929; di Gianmario Fontanella e Anna Maria Covelli con la Lancia Lambda VII serie Casaro del 1927; di Juan Tonconogy e Barbara Ruffini con l’Alfa Romeo 6C 1500 GS “Testa Fissa” del 1933.

La classifica degli equipaggi femminili, partecipanti alla Coppa delle Dame, vede tra le favorite Silvia Marini e Francesca Ruggeri a bordo dell’Aston Martin 2 Litre Speed Model del 1936 e Franca Boni con Monica Barziza a bordo di una Lancia Aprilia 1500 del 1949.

La trentaseiesima rievocazione storica è giunta ormai al giro di boa. Alle 6:30 di domani prenderà il via la terza tappa: da Roma verso Parma.

CLASSIFICHE: http://www.1000miglia.it/crono/2018/


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136