QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Internet veloce in Alto Adige, via libera allo stanziamento di 7 milioni per il programma 2017 della banda larga

martedì, 7 marzo 2017

Bolzano – Dalla Giunta: banda larga, 7 milioni per il programma 2017. Via libera al programma da 7 milioni di euro per l’ampliamento dell’infrastruttura riguardante la banda larga. Internet veloce per famiglie e imprese.

banda larga Bolzano

Anche nel 2017 la Provincia investirà nella diffusione della banda larga con la rete in fibra ottica (Foto USP). Completare le dorsali provinciali, raggiungere le ultime 22 delle 155 centrali Telecom, e consentire così a famiglie e imprese di navigare sul web ad alta velocità, ovvero tra i 7 e i 20 megabit al secondo. Questo l’obiettivo del programma 2017 relativo alla rete a banda larga approvato oggi (7 marzo) dalla Giunta provinciale, il cui traguardo nel medio-lungo periodo è quello di consentire al 99,5% della popolazione altoatesina di avere a disposizione un collegamento ADSL grazie al completamento dell’ultimo miglio da parte dei Comuni. “Una banda larga efficiente e funzionante – ha commentato di recente il presidente Arno Kompatscher – costituisce un’infrastruttura irrinunciabile non solo per i nostri cittadini, ma soprattutto per le nostre imprese”. “Il completamento di una rete capillare e in grado di consentire a tutte le famiglie e alle imprese di accedere a collegamenti web ad alta velocità – conferma l’assessora all’informatica Waltraud Deeg – è una delle nostre priorità strategiche non solo per la digitalizzazione, ma anche per la competitività del territorio”.

Per quanto riguarda l’anno da poco iniziato, i fondi stanziati ammontano a 7 milioni di euro, tramite i quali completare l’allacciamento alla rete telematica provinciale in fibra ottica di tutte le 155 centrali Telecom presenti in Alto Adige. Un’operazione che consentirà a coloro che si trovano in un raggio di 3 km. dalle centrali di accedere a collegamenti web ad alta velocità. Proseguiranno, inoltre, i lavori di posa della fibra ottica lungo le reti dorsali del territorio, con particolare attenzione alle zone periferiche, sino a raggiungere i nodi distribuzione dei singoli comuni, i cosiddetti PoP. Entro la prima metà dell’anno sarà completato il collegamenti Ponte Gardena-Laion, verranno posate le tubazioni per portare la fibra ottica in Val d’Ultimo (la posa della fibra verrà appaltata nella seconda metà del 2017) e la banda larga raggiungerà alcune località periferiche come Proves, Lauregno, Aldino, Trodena e Anterivo.

Nei primi mesi del 2017, invece, saranno appaltati tra gli altri i lavori per due lotti della dorsale Bolzano-Bressanone, per il collegamento tra Bolzano e Sarentino e per quello tra Salorno e Roverè della Luna, dove è previsto l’allacciamento con la rete trentina. Si punterà, inoltre, a sfruttare al meglio le sinergie in quelle località dove sono già previsti interventi per la realizzazione di altre infrastrutture da parte sia dei Comuni, sia delle aziende energetiche, in particolare a Rio Pusteria (collegamento con Maranza), in Val Badia (La Villa-San Cassiano) e a Villabassa.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136