Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Incontro sul futuro del Lago d’Idro, Beccalossi: “La sicurezza prima di tutto”

mercoledì, 5 aprile 2017

Redemello – “Per l’ennesima volta e’ utile ribadire che gli interventi previsti nella zona del lago d’Idro non sono discrezionali, ma obbligatori. Le opere che riguardano questo territorio vanno realizzate per garantire la sicurezza dei cittadini e delle aree interessate”. Lo afferma Viviana Beccalossi, assessore regionale lombardo al Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Citta’ metropolitana, commentando l’incontro pubblico sul futuro del lago d’Idro avvenuto a Remedello in provincia di Brescia.

Assessore Viviana BeccalossiINNANZITUTTO LA SICUREZZA
“Purtroppo, ciclicamente – prosegue Viviana Beccalossi – c’e’ chi fa finta di non capire e prova a spostare l’attenzione verso altri temi parlando, per esempio, di rispetto dell’ambiente e di gestione dell’irrigazione. Un atteggiamento al quale abbiamo fatto l’abitudine, ma che non ci distoglie dal nostro dovere istituzione che rimane quello di garantire innanzitutto la sicurezza. Sicurezza che non riguarda solo i Comuni rivieraschi ma anche quelli che a valle si affacciano sul corso del fiume Chiese”.

DISPONIBILI AL CONFRONTO
“Ribadiamo, ancora una volta – conclude l’assessore Beccalossi – che Regione Lombardia, continua a essere disponibile al confronto con tutti. Ma il dialogo non puo’ produrre effetti se avviene tra chi, in maniera preconcetta, ragiona a senso unico”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136