QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Inaugurazione dell’anno scolastico al Liceo Golgi di Breno: il programma

martedì, 3 ottobre 2017

Breno – Appuntamento giovedì 5 ottobre con l’inaugurazione dell’anno scolastico 2017/2018 organizzata nella Sede del Liceo Golgi in Via Folgore a Breno (Brescia).

Di seguito il programma:
ore 10,30 saluti del Dirigente Scolastico e delle Autorità
ore 10,45 inizio spettacolo teatrale IL MECCANISMO DELL’OMBRA di e con Paolo Scheriani

PRESENTAZIONE DELLO SPETTACOLO
Lo spettacolo è prima di tutto una testimonianza. Durante il resoconto della propria vita offerto dal condannato si alternano momenti polemici a momenti poetici. L’uomo a cui mancano pochi istanti alla morte non cerca di discolparsi –“Io ho ucciso”, lo ripete chiaramente due volte, ma cerca di spiegare che non c’è differenza tra un presunto colpevole e un presunto innocente di fronte alla sacralità della vita. “Non è sufficiente sapere quello che ho fatto, dovete sapere quello che sono” e così il suo racconto si snoda tra i ricordi di un’infanzia infelice, di una madre perduta e di un padre- padrone. Il condannato cerca più volte di interagire con gli spettatori – che vede attraverso un vetro immaginario – venuti apposta per assistere alla sua esecuzione sulla sedia elettrica. E davanti a loro non prova vergogna a mostrare tutta la sua paura: “Io non voglio morire. Ho paura. Io sono un uomo come voi”. Sarà l’urlo del condannato che muore, come carne da macello abbrustolita dalla corrente elettrica, a chiudere lo spettacolo, non prima però di aver consegnato all’aria l’ultima frase del morente: “Io sono un uomo libero”.

Lo spettacolo, scritto da Paolo Scheriani e patrocinato da Amnesty International, fu prodotto nel 1999 e da allora è diventato un classico del repertorio della Compagnia. Fu lo stesso Giuliano Pisapia (ex Sindaco di Milano) a volere lo spettacolo come apertura di serate di dibattito sul tema della pena di morte.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136