Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Inaugurata la nuova centrale idroelettrica di Roncone e Breguzzo

lunedì, 20 ottobre 2014

Roncone – “Acqua bene comune dal territorio, per il territorio”. Questa la scritta che campeggiava sui muri della nuova centrale idroelettrica di Roncone e Breguzzo, inaugurata con una grande festa alla presenza del presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi, di sindaci e amministratori e di tanti cittadini dei due paesi.

Produrrà circa 6 milioni e mezzo di chilowatt all’anno. Un’opera importante per tutta la zona e molto attesa, non solo per i risvolti economici di cui beneficeranno le due amministrazioni comunali, ma anche per il risparmio in termibereguzzoni di inquinamento. Realizzata per la prima volta nel 1985, è stata completamente ricostruita e ammodernata, integrando il progetto originale con soluzioni attuali e all’avanguardia per garantire prestazioni più efficienti. Nel corso dell’inaugurazione è stata ricordata la figura di Battista Costantini, sindaco di Roncone dal 1974 al 1990, che fu il promotore della centrale.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136