QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Il ritorno di Mario Biondi al Casinò di Campione affascina e diverte il pubblico

domenica, 21 febbraio 2016

Campione d’Italia – Eccolo, di nuovo sul palco del Casinò di Campione d’Italia. Mario Biondi ha di nuovo estasiato il pubblico della casa da gioco dell’enclave e ancora una volta ha fatto registrare il tutto esaurito nel Salone delle feste.Casinò di Campione d'Italia concerto di Mario Bondi

Un’ora e mezza intensa, ricca di emozioni e di canzoni. Venti brani cantati dal primo all’ultimo con lo stesso grande entusiasmo.

Del resto il palco del Casinò è per stessa ammissione dell’artista uno dei suoi preferiti “perché mi è sempre di grande stimolo, mi spinge a dare ogni volta qualcosa in più e qui ricevo sempre una straordinaria accoglienza”. Nelle foto di Carlo Pozzoni alcuni momenti del concerto di Mario Biondi.

biondi

Stile e tecnica come al solito impeccabili per quella che è una delle più belle voci maschili italiane. La tappa campionese di ieri sera è stata solo l’ultimo dei concerti in programma del Beyond Tour.

Con il pubblico Mario Biondi ha interagito più di una volta dimostrando di divertirsi e di saper divertire. Un esempio è stata My Girl, cover dei The Temptations, cantata con l’aiuto della platea invitata a intonare il coro del ritornello.

Per quanto Mario Biondi venga apprezzato per la sua “internazionalità”, lui stesso ha tenuto a sottolineare le sue origini italiane non solo anagrafiche ma anche e soprattutto artistiche: “Sono cresciuto a pane e Pooh, a pane e Baglioni, a pane e Lucio Dalla”.

Casinò di Campione d'Italia concerto di Mario Bondi

Proprio in omaggio al grande Dalla ha trascinato la sua straordinaria band nell’improvvisazione di “Anna e Marco”.

Dei suoi grandi “classici” non sono mancate Love is a temple e Shine On. A chiudere il concerto con l’acclamato bis è stata This what you are.

Casinò di Campione d'Italia concerto di Mario Bondi

Alessandro Lugli alla batteria, Massimo Greco alle tastiere, al basso Federico Malaman, David Florio alle chitarre, Marco Scipione al sax e Fabio Buonarota alla tromba sono stati gli artefici del suono che ha accompagnato la voce del cantante catanese e che lo accompagnerà anche nelle prossime date del fittissimo calendario della tournée che prevede numerosi concerti fino a metà aprile, non solo in Italia ma anche in Europa (il 6 marzo ad Atene, Szczecin in Polonia, il 9 e 10 marzo a Belgrado e il 14 marzo a Londra).Casinò di Campione d'Italia concerto di Mario Bondi


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136