QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Il nuovo presidente della Caritas è monsignor Bressan, vescovo di Trento. I messaggi della città

giovedì, 13 novembre 2014

Trento – Il presidente della Caritas è monsignor Luigi Bressan, vescovo di Trento. E’ stato eletto dall’assemblea della Cei, riunita ad Assisi. Monsignor Bressan, nato nel 1940 in Valle Sarche ha svolto gran parte della sua vita pastorale e sacerdotale all’estero, in Asia, Singapore, Thailandia, Cambogia e Pakistan. La Caritas Italiana, nato nel 1971,  è l’organismo pastorale della Cei (Conferenza Episcopale Italiana) per la promozione della carità.Ha lo scopo cioè di promuovere “la testimonianza della carità nella comunità ecclesiale italiana, in forme consone ai tempi e ai bisogni, in vista dello sviluppo integrale dell’uomo, della giustizia sociale e della pace, con particolare attenzione agli ultimi e con prevalente funzione pedagogica” .

Un saluto particolare a monsignor Bressan è giunto dal  sindaco di Trento Andreatta e dal preMonsignor Luigi Bressansidente della Provincia, Rossi. Quest’ultimo ha espresso grande soddisfazione per la scelta del vescovo trentino.

“Complimentandomi per l’incarico conferito dalla Cei all’arcivescovo di Trento – è il messaggio del presidente Ugo Rossi – auguro a Monsignor Bressan di condurre la Caritas verso nuovi traguardi, riaffermandone il ruolo in una fase storica difficile quale l’attuale. Sono particolarmente felice di questa nomina: con Bressan la Diocesi trentina ha saputo interpretare appieno, in questi anni, il proprio ruolo di affiancamento e sostegno ai più bisognosi, declinando in nuove forme e modi la solidarietà cristiana”.

“Sono certo che anche nelle vesti di massimo rappresentante della Caritas, Monsignor Bressan continuerà a stimolare in tutti noi una riflessione non convenzionale rispetto ai grandi temi che stanno trasformando la nostra società e le comunità, in particolar modo all’urgenza dettata dalla disuguaglianza e dall’aumento della povertà”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136