QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Il nuovo direttore della filiale della Banca d’Italia Ruggiero in visita al presidente Rossi

lunedì, 16 gennaio 2017

Trento – Cordiale incontro stamani fra il nuovo direttore della filiale della Banca d’Italia a Trento Pier Luigi Ruggiero e il presidente della Provincia autonoma Ugo Rossi.

Ruggiero rossiNel corso del colloquio Ruggiero, già direttore della succursale trentina della banca centrale italiana dal 2012, si è detto felice di poter continuare a svolgere il proprio incarico a Trento, mettendo ulteriormente a frutto a sua conoscenza del territorio. Ciò anche in considerazione del fatto che in Trentino stanno giungendo a maturazione alcuni processi importanti sul versante della razionalizzazione del sistema bancario nel suo complesso. Fra i prossimi appuntamenti, della Banca d’Italia, il lancio della nuova banconota da 50 euro, previsto entro la primavera.

Sul fronte degli impieghi, i segnali che Banca d’Italia sta registrando in sede locale rilevano una ripresa, trainata in particolare dagli incentivi della Provincia nel settore delle ristrutturazioni edilizie. “Ci auguriamo che questa tendenza si consolidi – ha commentato il governatore Rossi – con conseguente nuovo impulso agli investimenti anche privati. La ripresa necessita di un po’ di fiducia e di coraggio da parte di tutti gli attori del sistema”.

Segnali positivi sono stati raccolti da Banca d’Italia anche per quanto riguarda il turismo, segno che la stagione nel suo complesso sta andando bene.

“Consulto sempre con molta attenzione i vostri rapporti – ha detto ancora Rossi – che rappresentano un prezioso supporto all’attività delle pubbliche amministrazioni”. A questo proposito, in chiusura del colloquio, a cui ha preso parte anche il direttore generale della Provincia Paolo Nicoletti, è stata valutata l’opportunità di una crescita delle sinergia fra l’istituto e la Provincia autonoma, per lo scambio di informazioni e l’analisi dei trend, coinvolgendo la dirigenza provinciale.

Il nuovo direttore della filiale di Trento della banca centrale italiana, parte integrante dell’Eurosistema composto dalle banche centrali nazionali dell’area dell’euro e dalla Banca centrale europea, è nato a Napoli nel 1959. Laureato in giurisprudenza, è in Banca d’Italia dal 1984. Assegnato dapprima alla sede di Milano, è passato successivamente a Torino e, a partire dal 2012, al Trentino.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136