QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Il bilancio di ‘Cinema in cortile’: oltre tremila persone

martedì, 3 settembre 2013

Trento – 3244 spettatori in totale per una media di più di 350 persone per serata. Sono questi i numeri dell’apprezzata rassegna di film sotto le stelle organizzata congiuntamente dal Comune di Trento, dalla Provincia autonoma di Trento attraverso la Trentino Film Commission, dall’Opera Universitaria e dal Muse, il Museo delle Scienze. Gli appuntamenti, nove in tutto, si sono tenuti nella splendida cornice di Palazzo Thun a Trento, nei mesi di luglio e agosto.800px-Pellicola_Cinematografica_Sopra

Apprezzata dal pubblico la scelta delle pellicole, con titoli rivolti alla famiglia e ai bambini, ma anche commedie raffinate, film drammatici e pellicole che hanno conquistato gli Oscar. Fra le proiezioni vi era infatti “Argo” di Ben Affleck, solida storia ambientata durante la rivoluzione iraniana premiato con tre statuette fra cui l’Oscar come miglior film, ma anche il film rivelazione di Ang Lee “Vita di Pi”, quattro Oscar di cui uno per gli effetti speciali, “Anna Karenina” di Joe Wright, che ha trasportato il libro di Lev Tolstoj in un teatro e ha guadagnato una statuetta per i sontuosi costumi. Non sono mancati i film italiani, “La miglior offerta” di Giuseppe Tornatore e “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino, le commedie come “E se vivessimo tutti insieme?” di Stèphane Robelin e “Quartet” esordio alla regia di Dustin Hoffman”, nonché le proposte per i più piccoli con “Hotel Transylvania” di Genndy Tartakovski e “Kiki consegne a domicilio” del maestro giapponese Hayao Miyazaki, che è al Festival di Venezia con una favola che racconta l’epopea del trentino Gianni Caproni e dei suoi aerei.

Il pubblico ha risposto affollando tutte le serate; ottimo risultato anche per l’appuntamento “sperimentale” di ferragosto, in cui è stato proiettato “Argo”, una data scelta proprio per capire la risposta dei cittadini in quel particolare giorno.
Ai partecipanti è stato distribuito un questionario per conoscere l’opinione del pubblico e gli eventuali suggerimenti del pubblico sui quali calibrare la rassegna del prossimo anno, già in costruzione.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136